Sacconi: l’accordo di Mirafiori può fare scuola. Sindacati divisi. Ecco il testo

L‘accordo sullo stabilimento Fiat di Mirafiori «può fare scuola» (LEGGI IL TESTO DELL’INTESA). Ne è convinto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, intervenuto alla trasmissione radiofonica Baobab. A suo giudizio, può fare scuola per spiegare che «all’interno di cornici di carattere generale, l’azienda è destinata a essere il luogo nel quale, in termini più vicini ai bisogni dei lavoratori e … Continua a leggere

Assange, Clinton, Britney Spears… vite preziose, soprattutto quando finiscono in un libro

Per i suoi detrattori sarà un po’ come Faust che vende l’anima al diavolo in cambio della conoscenza: è così poco nobile, penseranno, che Julian Assange abbia venduto per 1,2 milioni di dollari la storia della sua vita per pagarsi gli avvocati. Aggiungendo: chissà quante belle royalties incasserà se ci faranno anche un film. Sanno bene che il racconto di … Continua a leggere

A Natale consumi in calo, gli italiani aspettano i saldi (e intanto riciclano o rivendono i regali ricevuti)

 L’Italia dei consumi si prepara per la consueta corsa ai saldi. Nei primissimi giorni del nuovo anno inizierà il Sud: Centro e Nord dovranno aspettare invece l’arrivo della befana: infatti, se il 2 gennaio i consumatori di Napoli, Palermo, Potenza, Catanzaro potranno già acquistare in saldo, quelli di Roma, Milano, Venezia, Firenze, Torino e Genova dovranno attendere il 6 gennaio … Continua a leggere

Altro che Montenapo. Lo shopping si fa in aeroporto

A caccia del lusso (e non solo) in aereoporto. Altro che Via Monte Napoleone, Champs-Élysées o Bond Street, centro dello shopping dell’alta moda e grande ritrovo cosmopolita è il duty free, immancabile appuntamento per i maniaci degli acquisti che lo considerano la parte più bella del viaggio. Per altri è solo un passaggio obbligato, comunque piacevole, prima di salire a bordo. … Continua a leggere

Società/ Compro perché sto meglio. Sempre più donne drogate di shopping

      Sono soprattutto donne, intorno alla trentina, con redditi annui tra 15mila e i 30mila euro. Tra loro c’è la signora che ha comprato per tre volte di seguito lo stesso paio di costosissime scarpe Prada. Ogni volta, presa dal senso di colpa, le buttava via: ma poi correva a riacquistarle. Oppure c’è l’impiegato che ha chiesto in … Continua a leggere