Sessoscritto/ La bella Aurelia

L’aveva conosciuta al supermercato, mentre lei cercava affannosamente di arrivare a prendere i barattoli di pelati, che erano tutti in alto, pericolosi e pesanti – tutti uguali – di marche varie e rossi. Era montata con i piedi sugli scaffali bassi, per arrivarci, tenendo un grande carrello – ma vuoto – accanto a sé – e non chiedendo aiuto a … Continua a leggere

Sessoscritto bis/ La luce brillante

Tutta quella luce, e i corpi poco vestiti, distesi sulle poltrone aperte al sole. Bianco, riflessi, abbagli: pur indossando gli occhiali per proteggersi dal continuo riverbero, la sensazione che più d’ogni altra lo invadeva, oltre al quella del caldo, era una sorta di cecità apparente. Lui aveva scelto di restare per metà sdraiato sotto un ombrellone, nel tentativo di ripararsi … Continua a leggere