Aversa, muore nell’ospedale psichiatrico-Per 2 giorni «rinfrescato» da ventilatore

La salma di un internato morto d’infarto all’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa (Caserta) è stata tenuta per due giorni in una stanza della sorveglianza generale ‘rinfrescata’ solo da un ventilatore meccanico. È la denuncia di Leo Beneduci, segretario generale dell’Osapp (organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) che definisce l’episodio «l’ennesima dimostrazione di come le carceri italiane siano diventate discarica sociale». Il … Continua a leggere