Scandali sessuali, azionisti scontenti o cambio di rotta. Ecco i ribaltoni dell’anno ai vertici delle aziende

Nestlè, Hp, British Petroleum, General motors. E adesso anche, a quanto pare, Vodafone. E il gigante russo Rosneft. E prima ancora Opel e Sap. È lungo l’elenco di colossi che hanno cambiato, o si accingono a farlo, il manager alla guida nel corso del 2010. I motivi? Svariati: da azionisti insoddisfatti a scelte spontanee di cambio di rotta fino, e … Continua a leggere