STRISCIA, TAPIRO D’ORO ALLA-MUSSOLINI PER LA “VAJASSA

Striscia la Notizia consegna il Tapiro d’oro all’onorevole Alessandra Mussolini per la querelle verbale con il ministro delle Pari Opportunità, Mara Carfagna, che ha definito la deputata del Pdl «vajassa». Mussolini, ai microfoni di Valerio Staffelli, lancia un appello al premier: «Io vorrei dire al Presidente Berlusconi: caro Presidente non ti fare infinocchiare da questa qui, perchè questa qui, anche … Continua a leggere

Guerra Fli-Pdl sul logo. Casini: voteremo la sfiducia Carfagna incassa la solidarietà di La Russa e Frattini

Siamo un partito d’opposizione. Voteremo la sfiducia. Ma è importante ciò che succederà il 15 dicembre». Ha detto al Tg7, diretto da Enrico Mentana, il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini. «L’Udc in Campania conta e governa con il centrodestra. C’è una battaglia di potere e a molti interessa fare affari alle spalle dei cittadini. Mara Carfagna ha la mia solidarietà, … Continua a leggere

Churchill ordinò di assassinare Mussolini». A Londra fa discutere la tesi dello storico Pierre Milza

Winston Churchill nel 1945 aveva dato l’ordine di assassinare Benito Mussolini: questa la rivelazione di uno storico francese, Pierre Milza, rilanciata dai media britannici. Milza sostiene che il premier britannico volesse recuperare e poi distruggere delle lettere compromettenti che aveva inviato al leader fascista prima dello scoppio della Seconda Guerra mondiale, nelle quali esprimeva sostegno e ammirazione per Mussolini. Non … Continua a leggere

http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Il video con la Mussolini e Fiore

ROMA — Un video «che ritrae un parlamentare europeo e una deputa­ta mentre fanno sesso» fu offerto agli inizi di settembre alla Presidenza del Consiglio. Con una lettera inviata alla sede di governo, un uomo de­scrisse le immagini e chiese un milio­ne di euro. Non fece alcun nome, ma la convinzione dei magistrati è che si riferisse al filmato che … Continua a leggere

L’intervista/ “Quella volta che scandalizzai Andreotti…”. Giò Stajano, antesignano dei trans di oggi, ad Affari

  Confesso che ho vissuto, potrebbe dire. Come Pablo Neruda. Una vita al massimo. Una vita che incrocia la Storia; una vita, allo stesso tempo, assolutamente singolare. Una vita dispari. Un nonno, il gerarca fascista Achille Starace, che era il braccio destro di Mussolini. Un’omosessualità dichiarata, vissuta in pieno, accettata con orgoglio, fatta accettare a chi era intorno a lui. Gli … Continua a leggere