L’ipotesi dei pm: «Lo zio dormiva quando Sarah è stata strangolata

Le telefonate con l’amico più caro e una frase: a quell’ora di sicuro riposava AVETRANA (Taranto) – La sorpresa delle sorprese arriva dalla procura di Taranto. Michele Misseri, ipotizzano i magistrati, dormiva mentre Sarah moriva strangolata. Decine di deposizioni, giorni e giorni di intercettazioni ambientali e migliaia di ore di conversazioni captate al telefono, hanno convinto gli inquirenti che sia … Continua a leggere