In un anno le banche europee scaricano 366 miliardi in titoli irlandesi, portoghesi, greci e spagnoli

Quando in primavera è scoppiata la crisi greca, con i mercati finanziari nella bufera e i titoli bancari a picco in borsa, i risk officer di tutti gli istituti di credito europei e americani hanno reagito nello stesso modo: imponendo alle loro sale operative il repentino disimpegno da Atene. E, già che c’erano, hanno caldamente suggerito anche la fuga dall’Irlanda, … Continua a leggere