Meredith/ La sentenza: “Quadro senza ombre

Un quadro complessivo e unitario, senza vuoti e incongruenze”. Lo scrivono i giudici di Perugia  nel fascicolo delle motivazioni della sentenza di primo grado che ha condannato rispettivamente a 25 e 26 anni di carcere Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l’omicidio di Meredith Kercher firmato dal presidente della Corte Giancarlo Massei Secondo i giudici, infatti, il quadro emerso “comporta … Continua a leggere