Pensioni, bollette, multe, fisco, conti correnti: più dolori che gioie nel 2011

Sul piano normativo il 2011 si annuncia come un anno denso di novità per i cittadini, i contribuenti e i lavoratori italiani. Alcune positive, altre decisamente meno Contribuenti In attesa della riforma del fisco, è corposo il pacchetto di novità nell’ottica del contrasto all’evasione e al riciclaggio. Con la manovra della scorsa estate è stato ridotto da 12.500 a 5mila … Continua a leggere

Milleproroghe: rinvio per le case fantasma. Liberalizzazione per le reti wi-fi, scontro sul 5 per mille

ROMA – Due mesi in più per l’emersione delle case fantasma, che avranno tempo fino al 28 febbraio per presentarsi al Catasto senza incappare nelle sanzioni. Con il venir meno dell’obbligo di identificazione per l’accesso alle reti internet previsto dalla legge Pisanu scatta anche la liberalizzazione del wi-fi, anche se resta la necessità di ottenere una licenza del questore per … Continua a leggere

Intesa su Mirafiori, no della Fiom. Marchionne: ora gli investimenti. Marcegaglia: vantaggi per tutti

TORINO – «È un gran bel momento per tutti quelli che hanno faticato per raggiungere un’intesa, ma soprattutto per i lavoratori e per il futuro dello stabilimento. Mirafiori inizia oggi una nuova fase della sua vita. Questo stabilimento è il simbolo della Fiat». Sergio Marchionne, amministratore delegato del Lingotto, non nasconde la soddisfazione per l’accordo raggiunto ieri sera all’Unione industriale … Continua a leggere

Le previsioni sull’Euribor nel 2011. Ecco i consigli per scegliere il mutuo giusto, o cambiare tasso

Nel prossimo anno ci saranno tra le 630 e le 650mila compravendite immobiliari in Italia. Di queste, la maggior parte sarà completata attraverso la stipula di un mutuo ipotecario. Parola di Tecnocasa, che prevede un altro anno di transizione sul fronte immobiliare, né caldo né freddo dal versante prezzi. Che anno sarà, invece, sul fronte dei tassi? Se lo chiedono … Continua a leggere

Da maggio 2011 comunicate al fisco le spese superiori ai 3.600 euro. Sotto tiro milioni di acquisti

Una sorta di Second life per la quale non occorre iscrizione, ma dove tutti ormai ci muoviamo anche senza saperlo. Sono le banche dati del fisco dove dal prossimo anno i nostri “avatar” fiscali si arricchiranno di un altro elemento: le spese superiori a 3.600 euro per acquisti di beni e servizi. In pratica, dal maggio del 2011 quando si … Continua a leggere

L’occhio del fisco si concentra sui consumi privati. Dal 2011 arriva lo spesometro. Come funziona

Dal 2011 consumi sorvegliati speciali. Dall’anno prossimo, infatti, sia i contribuenti “privati” che gli operatori economici dovranno fare i conti con i nuovi strumento per la caccia all’evasione. Si tratta, in particolare, del nuovo elenco che gli operatori economici dovranno trasmettere al fisco, con i dati Iva, che andrà ad alimentare l’accertamento sintetico, una sorta di vero e proprio “spesometro” … Continua a leggere

Almeno fossero facili queste tasse: ecco gli obblighi meno amati da aziende e studi. Votate il sondaggio

SONDAGGIO / Vota gli adempimenti che la tua azienda giudica più pesanti Le statistiche non dicono sempre la verità. O almeno, non la dicono tutta. La graduatoria presentata dalla Banca Mondiale, che assegna all’Italia una pressione fiscale e contributiva al 68,6%, cioé 24 punti al di sopra della media europea, ricorda certamente che ci troviamo in piena emergenza. E che … Continua a leggere

Tagli senza precedenti al budget dei ministeri inglesi. Stretta del 20% sul welfare, escluse scuola e sanità

LONDRA – Una correzione dei conti pubblici radicale, senza precedenti nella storia recente del Regno Unito e di qualsiasi altro paese dell’Unione. Londra affonda il bisturi nella piaga di una disavanzo che supera l’11% del pil e lo fa – con la spending review, ripensamento della spesa pubblica per il prossimo quadriennio – calando la scure sul welfare system, quel … Continua a leggere

Tremonti apre il tavolo sulla riforma del fisco: priorità a famiglie, lavoro e imprese

Dal complesso al semplice, dal centro alla periferia, dalle persone alle cose. Il governo si è riunito con le parti sociali «per progettare una grande riforma del sistema fiscale. È un piano a cui lavoreremo a partire da oggi con tutte le forze sociali economiche e politiche». Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi aprendo il tavolo con le parti … Continua a leggere

Marcegaglia: «Confindustria dice sì al federalismo se taglia gli sprechi, la burocrazia e gli enti inutili»

Abbiamo sempre detto che riteniamo il federalismo fiscale una grande riforma, purché porti a una riduzione della spesa pubblica improduttiva, degli sprechi e degli enti inutili». Così il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, dall’assemblea generale di Bergamo. Secondo la leader degli industriali, la norma «di cui si parla e che prevede la ineleggibilità degli amministratori che non rispettano i conti, … Continua a leggere