Sessoscritto, nuda sulla cattedra

Entrava e usciva dalle sue aule ad orari precisi: era un’insegnante molto puntuale. Si vestiva in modo appropriato, corretto, per poter stare davanti ad una platea di alunni adolescenti senza provare imbarazzo. I ragazzi a cui insegnava erano distratti quel tanto che ci si poteva aspettare da loro, ma contemporaneamente attenti a tutti i particolari che in genere sfuggono a … Continua a leggere

gli incontri con la vicina sexy

La vedeva soltanto il sabato e la domenica, entrare o uscire dal balcone di fronte. Aveva la sua bella vestaglia rosa e i suoi bei capelli chiari tirati su, in maniera improvvisata, in uno chignon che Brigitte Bardot a suo tempo aveva lanciato come moda, facendolo passare per un’ acconciatura scelta a caso. A volte poggiava la mano sul collo, … Continua a leggere

Sessoscritto bis/ La luce brillante

Tutta quella luce, e i corpi poco vestiti, distesi sulle poltrone aperte al sole. Bianco, riflessi, abbagli: pur indossando gli occhiali per proteggersi dal continuo riverbero, la sensazione che più d’ogni altra lo invadeva, oltre al quella del caldo, era una sorta di cecità apparente. Lui aveva scelto di restare per metà sdraiato sotto un ombrellone, nel tentativo di ripararsi … Continua a leggere