RAUL, GOL N.70 A VALENCIA, BENE IL NEWCASTLE

ROMA – Finisce 1-1 l’andata degli ottavi di finale tra Valencia e Schalke 04. Al Mestalla sono i padroni di casa ad aprire le marcature con Soldado al 17′. Nella ripresa, pero’ ,i tedeschi raggiungono il pareggio grazie all’ennesimo centro di Raul che riceve dalla sinistra ed insacca alle spalle di Guaita. Il ritorno e’ in programma il 9 marzo … Continua a leggere

Ruby, pm verso il rito immediato. Minetti andrà in procura. Inchiesta Mediaset: processo il 28 febbraio

La richiesta di giudizio immediato nei confronti del premier Silvio Berlusconi, indagato per concussione e prostituzione minorile nell’ambito dell’inchiesta sulle feste ad Arcore, sarà mandata al gip «presto, prestissimo». A riferirlo sono fonti della Procura di Milano. Al quarto piano del palazzo di Giustizia si fa osservare che, nel caso in cui il Parlamento dovesse sollevare un conflitto di attribuzioni, … Continua a leggere

Tremonti e Cameron invocano la deregulation per rilanciare l’economia europea

In Europa è necessaria una minore regolamentazione. Abbiamo troppo regole». Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti durante una sessione dei lavori al World Economic Forum. «Le regole sono importanti, ma se sono troppe hanno un costo eccessivo. Un’eccessiva regolamentazione è insostenibile perché la competizione non è piu tra paesi ma tra continenti e quindi è difficile competere con … Continua a leggere

Dalle banche al wi-fi, tutte le misure del decreto Milleproroghe dalla A alla Z

Tre mesi in più per far emergere le “case fantasma”, sgravi fiscali anche nel 2011 per i benzinai e slitta ancora il cosiddetto “bonus maturità per far partire in vantaggio nei test d’accesso alle università a numero chiuso gli studenti con un percorso scolastico da 10 e lode. È arrivato in Gazzetta Ufficiale, la numero 303 del 29 dicembre 2010, … Continua a leggere

Perché l’inflazione tedesca in aumento rischia di contagiare il resto d’Europa

Tanta inflazione in più: di quella cattiva, che viene dall’estero e non può essere governata. Il 2010 della Germania si chiude così, sotto un auspicio non proprio benevolo, proprio mentre in Eurolandia i segnali di ripresa, nel settore monetario e creditizio, restano – dietro le apparenze di una brusca accelerazione – un po’ sotto tono. A dicembre i prezzi sono … Continua a leggere

Guida investimenti 2011. Portafogli per autonomi, pensionati, precari, manager. E sabato su Plus24…

Come andranno i mercati nel 2011? Meglio le Borse occidentali o le azioni dei paesi emergenti? E il Giappone? Quanto ai bond, i corporate daranno delle soddisfazioni o sarebbe preferibile ripiegare sui titoli di Stato? Senza dimenticare le materie prime, con l’oro che viaggia intorno ai massimi storici oltre 1.400 dollari e il petrolio vicino a quota 90. Continueranno a … Continua a leggere

Elmo da vichinghi modello Tea Party. Così cresce la protesta anche nella prospera Scandinavia

Anche nella prospera e civile Scandinavia cresce la protesta contro l’establishment e si diffonde l’insoddisfazione verso pilastri del sistema quali il welfare universalistico, l’accoglienza generosa, le libertà garantite a 360 gradi. Il recente ingresso nel parlamento svedese del partito xenofobo dei democratici svedesi ha creato scalpore, ma non è altro che l’ultima manifestazione di un disagio che viene da lontano … Continua a leggere

Per stare tranquilli con il nostro debito pubblico e con i mercati non c’è che una strada: la crescita

Il rapporto tra il debito pubblico e il Pil dell’Italia è tra i più alti d’Europa, secondo solo a quello della Grecia. Per rispettare i parametri di Maastricht, dovremo abbatterlo di oltre il 40 per cento. Gli episodi di questi mesi dimostrano, tuttavia, che i paesi europei più in difficoltà non sono necessariamente quelli che, all’inizio della crisi, avevano un … Continua a leggere

In un anno le banche europee scaricano 366 miliardi in titoli irlandesi, portoghesi, greci e spagnoli

Quando in primavera è scoppiata la crisi greca, con i mercati finanziari nella bufera e i titoli bancari a picco in borsa, i risk officer di tutti gli istituti di credito europei e americani hanno reagito nello stesso modo: imponendo alle loro sale operative il repentino disimpegno da Atene. E, già che c’erano, hanno caldamente suggerito anche la fuga dall’Irlanda, … Continua a leggere

Boccia: la piccola industria ha tenuto duro, ha reagito ed ora vuole cogliere la ripresa e crescere

Consapevoli del proprio ruolo nella crescita del paese; consapevoli di aver dato un contributo forte alla coesione sociale in questo periodo di crisi. «Oggi un piccolo imprenditore che entra in azienda non si chiede dove sarà la sua impresa tra tre anni, ma dove sarà l’Italia. C’è ormai la presa di coscienza che o ce la facciamo tutti, o perdiamo … Continua a leggere