Diamond, Mortensen e Pissarides vincono il Nobel per l’Economia. Un premio a chi studia il lavoro

Anche quest’anno la scienza triste ha i suoi campioni, i suoi premiati. E, seppur i nomi non siano conosciuti ai più, il criterio di scelta della Reale accademia delle scienze svedese non stupisce più di tanto. Il tema al centro degli studi di Peter Diamond e Dale Mortensen e del britannico-cipriota Christopher Pissarides è il lavoro. In un periodo di … Continua a leggere

Il piano di stimolo all’economia di Obama? Troppo poco e forse troppo tardi

La proposta del presidente Barack Obama di stanziare altri 50 miliardi di dollari per combattere il rallentamento dell’economia è un’idea valida, ma di gran lunga troppo poco ambiziosa. Quando l’ho sentita ho pensato: «Eh». E in ogni caso, probabilmente non verrà approvata, anche se continuo a chiedermi perché la Casa Bianca non abbia proposto un piano più ambizioso, in modo … Continua a leggere

L’Opec compie 50 anni e cerca il rilancio. Il petrolio ha tanti aspiranti e nessun erede

Oggi che i rigurgiti della crisi finanziaria soffocano ancora la ripresa dell’economia mondiale, riducendo la domanda di energia, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) se ne sta quasi in disparte, lontana dai riflettori dei media internazionali. In attesa. Sapendo che prima o poi tornerà alla ribalta, non appena l’economia mondiale ripartirà. Intanto la tecnologia spinge sulla ricerca per le … Continua a leggere

Il presidente Obama sbaglia ma anche io ho commesso due errori

Non rimango turbato quando qualcuno attacca le mie idee. Al contrario: penso che non si prenderebbero il disturbo di farlo se non ritenessero che io sia effettivamente in grado di influenzare il corso degli eventi. Ad esempio, recentemente ho letto sulla homepage della pagina web di Yahoo! Finance un articolo intitolato: «Krugman sbaglia! Gli stimoli ‘danneggiano l’economia’, dice Brian Wesbury». … Continua a leggere

Draghi da Seul lancia messaggi all´Italia che per ripartire dovrebbe fare come la Germania

La ripresa economica globale «resterà con noi», anche se è fragile: lo ha affermato il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, parlando ai giornalisti oggi a Seul. A Cernobbio, l’economista Nouriel Roubini, in un’intervista alla Bloomberg Tv, ha detto che il rinnovato «quantitative easing» non aiuterà l’economia americana, poiché le banche si rifiutano di fare prestiti. I due brevi flash … Continua a leggere

Economia mondiale, -storico sorpasso di Pechino su Tokyo

Nel secondo trimestre 2010 il Pil della Cina è salito a 1.336,9 miliardi contro gli 1.288,3 del Giappone La Cina supera il Giappone nel secondo trimestre del 2010 e si afferma come seconda economia al mondo, alle spalle degli Stati Uniti. Pechino è in corsa per affermarsi seconda al mondo anche su base annuale nel 2010. Lo riportano i principali … Continua a leggere

L’imbarazzo di Ben i passi svelti di Angela

Superata a maggio la fase più acuta della crisi, in Italia c’è stata una caduta di tensione sui rischi dell’economia. In solo poche settimane le priorità della polemica interna si sono violentemente scrollate di dosso i vincoli di razionalità imposti dalle difficoltà. Gli ultimi dati da Washington, Pechino e Berlino consigliano minore spensieratezza. L’imbarazzo in cui si è trovata ieri … Continua a leggere

Tremonti al Sole: «Io premier? Faccio il ministro, parlo di economia e vi dico che non ci sarà un’altra manovra»

Ministro, su di lei si dice che nelle interviste vola talmente alto che diventa impossibile farle le domande vere. Se vuole invertiamo, lei vola alto e io basso. Volo anch’io basso. Ho molte domande. Cominci. È vero che lei punta a fare il presidente del Consiglio? Parliamo di economia. Bersani ieri ha aperto a un governo Tremonti. Io faccio, e … Continua a leggere

Gianfelice Rocca: «Svolta necessaria per evitare il declino»

Vede? Prima la Cina, poi l’India e il Brasile. Il mondo ormai si muove così». Gianfelice Rocca indica un grafico. Mostra gli ordini 2010 divisi per paese di una delle controllate di Techint. Osservando gli istogrammi vediamo che la ripresa c’è ed è guidata soprattutto dai mercati emergenti. Un pò come accade per il resto dell’economia italiana. «Crisi alle spalle? … Continua a leggere

Il Nord-Est si rimette in marcia

Moderatamente ottimisti, ma prudenti. E a ragion veduta. Gli «animal spirit» del Nord Est hanno infatti chiaramente annusato la ripresa internazionale, riuscendo anche a intercettare i nuovi ordini, ma rimangono scettici sull’andamento del mercato interno. Inoltre, tra i punti di debolezza, gli imprenditori hanno individuato pure l’occupazione che continuerà a diminuire non solo per i fisiologici ritardi del ciclo, ma … Continua a leggere