SCONTRI, GDF IMPUGNA LA PISTOLA: “ERA CADUTA

È destinata a diventare una delle immagini-simbolo della giornata di ordinaria follia andata in scena oggi a Roma: un finanziere, quasi sopraffatto dai manifestanti, che impugna nella mano destra la pistola d’ordinanza rivolta verso terra, con il dito sul grilletto. «Era caduta e l’ho ripresa, per impedire che finisse nelle loro mani. Solo questo», ha detto in serata l’appuntato scelto. … Continua a leggere

Caserta, operazione della finanza

  CASERTA (30 settembre) – Sequestro di 900 piante di cannabis a Mondragone, nel Casertano: 1782 chilogrammi che immessi sul mercato avrebbero fruttato circa due milioni di euro. Tre le persone arrestate nel corso di un’operazione, «No production», messa in atto dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Caserta. I tre responsabili sono stati arrestati in flagranza tra Mondragone, … Continua a leggere

Napoli, traffico di droga a Secondigliano-arrestati otto poliziotti: «Rubati 15mila euro

NAPOLI (22 settembre) – Otto agenti, tutti in servizio nella squadra di Polizia giudiziaria del commissariato di Secondigliano a Napoli, sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile della Questura. Nei loro confronti l’accusa di traffico di droga. Le ordinanze di custodia cautelare emesse per questa inchiesta sono in totale 16. Le accuse. Secondo quanto si è appreso in Questura, … Continua a leggere

Vi ricordate dell’arbitro Byron Moreno che eliminò l’Italia ai mondiali 2002, arrestato per droga

L’ex arbitro ecuadoregno, che eliminò l’Italia ai mondiali 2002, si trovava all’aeroporto JFK di New York mentre cercava di entrare negli Stati Uniti con sei chili di eroina L’ex arbitro ecuadoregno Byron Moreno è stato arrestato all’aeroporto JFK di New York mentre cercava di entrare negli Stati Uniti con sei chili di eroina.La notizia è stata resa nota dalla Dea, … Continua a leggere

Benevento, arrestato figlio boss Sparandeo

BENEVENTO (20 settembre) – Arturo Sparandeo, 27 anni, di Benevento, già noto alle forze dell’ordine e figlio del più noto Corrado Sparandeo, ritenuto capo del sodalizio criminoso che porta il suo nome e che opera a Benevento ed in provincia, è stato arrestato durante dai carabinieri per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Sull’auto a bordo della quale … Continua a leggere

Love Parade, per Giovanardi la strage figlia della droga. Ed è polemica

Ci risiamo. L’ineffabile sottosegretario Giovanardi non ha dubbi: per lui la strage di Duisburg non è figlia del caos e dell’improvvisazione delle autorità locali, com’è ampiamente dimostrato dai fatti. Sarebbe invece effetto della droga: e pertanto ogni raduno giovanile che non veda intonare canti da Azione Cattolica o “Meno male che Silvio c’è” non si configura se non come un … Continua a leggere

Onorevole positivo alla cocaina. Una donna nel mirino

  E’ caccia all’onorevole risultato positivo al test antidroga. Nel Palazzo e fuori non si parla d’altro. Tra le voci che girano in Transatlantico prevale quella che “potrebbe essere una donna” per via dell’uscita di Giovanardi sul “lungo capello”. Ma non si sa se senatrice o deputata. Perché sul nome, riservato per la tutela della privacy, secondo lo stesso Giovanardi,”è … Continua a leggere

Cucchi, un testimone: «Picchiato in cella»

Ci sono i primi sei indagati per la morte di Stefa­no Cucchi. Omicidio preterin­tenzionale, questa è l’accusa ipotizzata dai pm della procura di Roma, Vincenzo Barba e Francesca Loy. Sono tre agenti della polizia penitenziaria e tre detenuti che il 16 ottobre scor­so si trovavano con lui a piazza­le Clodio, nelle camere di sicu­rezza del tribunale, subito do­po l’udienza di … Continua a leggere

Cucchi/ La sentenza di Giovanardi: “Era anoressico e drogato”

Stefano Cucchi era in carcere perchè era uno spacciatore abituale. Poveretto è morto, e la verità verrà fuori come, soprattutto perchè era 42 chili”. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del ministri Carlo Giovanardi, intervenuto alla trasmissione “24 Mattino” su Radio 24, non ha dubbi. Non ci sono responsabilità umane nella morte Stefano Cucchi. “La droga ha devastato la sua … Continua a leggere

Le ultime immagini di Cucchi vivo e i segni delle botte

  Stefano Cucchi con i segni sul volto e sul collo. Le immagini sono state scattate al momento del suo arrivo nel carcere di Regina Coeli e ritrarrebbero il giovane detenuto con lividi e segni rossi attorno agli occhi, su uno zigomo e sul collo. Le foto dell’ufficio immatricolazione del penitenziario romano – secondo quanto si è appreso – sarebbero tra la … Continua a leggere