Borsa di Tokyo in rialzo. Conti Toyota ed effetto yen spingono il Nikkei :+1,7%

Seduta vivace per la Borsa di Tokyo che chiude in rialzo dell’1,7% favorita dalla frenata dello yen tornato sopra quota 86 contro dollaro. L’indice Nikkei ha guadagnato 164,58 punti a 9.653,92. Il più ampio indice Topix è salito dell’1,3% a 857,09 punti. Oltre al rimbalzo del dollaro, che era sceso ai minimi da otto mesi contro la divisa nipponica, il … Continua a leggere

La Cina apre agli Usa e sgancia lo yuan dal dollaro. Obama: «Un passo costruttivo per la crescita»

SHANGAI – La Cina sgancia lo yuan dal dollaro. «La ripresa e la crescita dell’economia cinese ha acquistato solidità con il rafforzamento della stabilità economica. In questo quadro, è necessario proseguire la riforma del tasso di cambio e aumentare la flessibilità del renminbi», spiega un comunicato emesso sabato sera dalla People’s Bank of China. Nonostante il tono vago e un … Continua a leggere

Cina e Russia muovono guerra agli Usa: il dollaro è solo carta straccia

Da tempo si ha una “terribile” crescente sensazione: l’Occidente sta naufragando, inviluppandosi su se stesso. Per uno dei crudeli scherzi della storia, sembra proprio che stiamo vivendo una di quelle fasi di cambiamento epocale che periodicamente spostano gli equilibri del mondo, la centralità dei popoli e determinano la fine di alcuni cicli, così come la nascita di nuovi. Ma un … Continua a leggere

Usa/ Si scommette sulla data di morte di Obama

Scommetti 1 dollaro sulla data della morte di Obama”. A lanciare il macabro gioco è il proprietario di un negozio di Standish, cittadina di 9.000 anime del Maine. Ha fatto il giro del mondo il cartello affisso nella vetrina che invita i clienti a pronosticare in che giorno il neo-presidente Usa, Barack Obama verrà ucciso. La scommessa è stata ribattezzata … Continua a leggere

Oro nero/ Obama spinge il dollaro verso l’alto e il petrolio cala nell’after hours a 68,45 dlr (-3%)

  Il “day after” l’elezione di Barack Obama quale 44esimo presidente degli Stati Uniti, il primo afroamericano della storia ad accedere a tale carica, per i mercati sembra già che la festa sia finita: smaltita l’euforia per il “cambiamento” promesso dal candidato democratico, con realismo listini, bond, cambi e materie prime scontano tutti, chi più chi meno, il fatto che … Continua a leggere