Con il nuovo codice della strada il ricorso non apre ai rimborsi delle multe già pagate

Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto. Il parere con cui il ministero dell’Interno blocca la multa per mancata indicazione del conducente quando il proprietario di un veicolo presenta ricorso contro la sanzione all’origine di tale multa (si veda «Il Sole-24 Ore» di ieri) non dà diritto alla restituzione dei soldi a chi invece l’ha già pagata. … Continua a leggere

Toghe, il giorno della protesta-

I magistrati lasceranno le aule con la Costituzione in mano. Ma non all’Aquila MILANO – Ieri la Cassazione, oggi le 26 Corti di Appello. Si completa la tradizionale due giorni di cerimonia che apre il nuovo anno giudiziario in Italia. E protagonista, ancora una volta, non sarà solo la relazione di Procuratori Generali e Presidenti delle Corti del Belpaese ma … Continua a leggere

Il Travaglio di Marco, condannato in Cassazione

Marco Travaglio e la Garzanti libri spa dovranno risarcire in solido con 5mila euro l’ex giudice Filippo Verde per i danni subiti in relazione al contenuto diffamatorio di un brano del libro ‘Il manuale del perfetto inquisito’, scritto dal giornalista, nel quale si affermava che Verde era stato “piu’ volte inquisito e condannato”, mentre l’ex giudice non ha mai riportato … Continua a leggere

Cassazione/ I fannulloni possono essere pedinati e condannati per truffa

Non solo Brunetta. La linea dura contro i fannulloni è firmata anche Cassazione. I funzionari comunali devono rispettare l’orario di lavoro anche se di fatto svolgono mansioni da dirigente. Non solo: possono essere pedinati da un investigatore privato e, se questo accerta che timbrano ed escono per lavorare altrove, al pari degli altri dipendenti, rischiano una condanna per truffa. Il … Continua a leggere

Genova/ Avevano chiamato il figlio Venerdì. La Cassazione conferma: il nome va cambiato

  Niente da fare. Dopo oltre un anno di battaglia, il bimbo non potrà avere il nome decido dai genitori: “Venerdì.  Il il tribunale e la Corte d’appello di Genova avevano imposto loro di cambiare il nome in Gregorio (santo del giorno di nascita del piccolo) e oggi anche la Cassazione ha respinto il loro ricorso, dichiarandolo inammissibile. Il caso giudiziario, … Continua a leggere