STUPRO IN CASERMA -FOTO.CARABINIERE: LEI DISPONIBILE

ROMA – «Quella notte eravamo in tre, due carabinieri e un agente della polizia municipale eravamo usciti per locali e avevamo mangiato e bevuto qualcosa. Eravamo fuori servizio e quando siamo tornati in caserma, per andare a dormire nella foresteria, abbiamo visto quella donna». È il racconto, fatto da uno dei protagonisti che parla per bocca del suo legale, della notte in … Continua a leggere