Ecco la pistola-cellulare, l’ultima trovata dei boss per uccidere

      Il nuovo oggetto dei boss per uccidere passando inosservati. L’hanno scoperto carabinieri di Torre Annunziata nel corso di un sequestro d’armi, al parco Penniniello, a un uomo ritenuto vicino al clan Gionta. Luigi Gaito, di 28 anni. Si tratta di una calibro 22 camuffata in un telefonino, in grado di sparare quattro colpi. Un oggetto del tutto simile … Continua a leggere