L’abc del Milleproroghe in 169 voci

Nel Milleproroghe durante l’esame al Senato è entrato di tutto, di più. Tanto che dopo i rilievi del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che ha richiamato l’attenzione sull’ampiezza e sulla eterogeneità delle modifiche («sembra una finanziaria»), è possibile che il governo presenti un maxiemendamento per imporre una cura dimagrante al decreto. Stop di Napolitano: il Milleproroghe non va, sembra una … Continua a leggere

GUAI PER MUTU, ‘BECCATO AL TELEFONO CON UN BOSS

BUCAREST – Nuovo scandalo per Adrian Mutu: il Servizio romeno di informazione (Sri), che stava tenendo sotto sorveglianza un malvivente di Costanza, Nuredin Beinur, ha registrato anche una sua telefonata con l’attaccante della Fiorentina. Dalle indagini emerge che il ricercato paga i conti al calciatore e sfrutta in cambio la sua immagine per fare soldi. Nella registrazione, Mutu si dice … Continua a leggere

I giudici: «Dell’Utri mediatore tra i boss mafiosi e Berlusconi»

Il senatore del Pdl: «La sentenza dei giudici riciccia le solite cose trite e ritrite» Il senatore Marcello Dell’Utri avrebbe svolto una attività di «mediazione» e si sarebbe posto quindi come «specifico canale di collegamento» tra Cosa nostra e Silvio Berlusconi. Lo scrivono i giudici della Corte d’Appello di Palermo nelle 641 pagine, depositate venerdì e in possesso dell’Ansa, della … Continua a leggere

Arrestato Antonio Iovine, il boss dei casalesi. Maroni: una bellissima giornata. Alfano: firmo subito per il 41 bis

Il boss della camorra e capo storico del clan dei Casalesi, Antonio Iovine, è stato arrestato nel pomeriggio di mercoledì 17 novembre dalla polizia. Iovine era latitante da oltre 14 anni. Era stato condannato all’ergastolo nel 2008 nel maxi processo Spartacus. L’arresto è avvenuto a Casal di Principe, roccaforte del clan dei Casalesi. L’operazione è stata condotta dalla squadra mobile … Continua a leggere

Bossi preoccupato per il ,, caso Ruby. D’Alema chiede al premier di riferire al Copasir. La Russa: Pdl unito. Il Punto di Folli

Nei momenti difficili, anche dai fatti negativi bisogna sempre trarre ciò che di buono ne può derivare. In un momento oggettivamente non semplice per il Pdl sta emergendo una nuova grande coesione all’interno del partito, la consapevolezza che si risponde con i fatti, con l’unità, guardando alle cose che interessano agli italiani». Così Ignazio La Russa, al termine dell’incontro dei … Continua a leggere

Benevento, arrestato figlio boss Sparandeo

BENEVENTO (20 settembre) – Arturo Sparandeo, 27 anni, di Benevento, già noto alle forze dell’ordine e figlio del più noto Corrado Sparandeo, ritenuto capo del sodalizio criminoso che porta il suo nome e che opera a Benevento ed in provincia, è stato arrestato durante dai carabinieri per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Sull’auto a bordo della quale … Continua a leggere

Ergastolo ingiusto», l’Ue-apre un fascicolo sul caso Setola

A Strasburgo il ricorso del boss contro la giustizia italiana: «Su di me un verdetto aberrante   NAPOLI (28 agosto) – La Corte di giustizia europea apre il «caso Setola». I giudici di Strasburgo vogliono approfondire il ricorso presentato qualche mese fa dal presunto stragista dei casalesi e hanno deciso di aprire un fascicolo , con tanto di numero di … Continua a leggere

Altro che boss del Brenta Da oggi Felice Maniero è tornato un uomo libero

VeneziaLa faccia d’angelo gli è rimasta e da oggi la può portare in giro in totale libertà. Felice Maniero ha pagato il suo debito con la giustizia, come si usa dire. All’hard discount riservato ai pentiti, il boss della mala del Brenta aveva contrattato con i giudici una condanna tutto sommato mite, 17 anni invece di 25, in cambio di … Continua a leggere

DAL L MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it La nipote del boss racconta la Camorra. In libreria “Legami d’amore” (Fanucc) di Maria Rosa Nuvo­letta. SU AFFARITALIANI.IT UN ESTRATTO

Maria Rosa Nuvo­letta, la nipote del boss campano, racconta la ‘sua Gomorra’ in “”Legami d’amore” (Fanucci editore)”. UN ESTRATTO IN ESCLUSIVA Legami d’amore” (Fanucci editore), è l’intenso esordio letterario di Maria Rosa Nuvo­letta, nipote di Lorenzo Nuvolet­ta, il ‘padrino’ di Ma­rano, l’unico boss campano (defunto) al quale, per alcune sentenze passa­te in giudicato, era per­messo sedere nella cupola di Cosa nostra. Va detto … Continua a leggere

DAL MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Preso Raccuglia, il numero due di Cosa Nostra

   finita dopo 15 anni la lunga latitanza di Domenico Raccuglia, spietato boss mafioso di Altofonte (Palermo), a tutti gli effetti il numero due di Cosa Nostra dopo l’altro super latitante, Matteo Messina Denaro. Il boss, arrestato dalla polizia a Calatafimi nel Trapanese, figurava nell’elenco dei latitanti più pericolosi. Era ricercato da 15 anni. LA FUGA – Quarantacinque anni, detto … Continua a leggere