Per le Borse le guerre sono sempre un affare. Uno studio della Bocconi spiega il perché

«Finché c’è guerra, c’è speranza», diceva Alberto Sordi nell’omonimo film diretto e interpretato dallo stesso attore e regista romano nel 1974. A significare che, se è vero che le guerre portano alle popolazioni distruzione, miseria e lutti, è altrettanto vero che esse innescano un ciclo economico che porta grandi ricchezze a chi è in grado di sfruttarle. La conferma arriva … Continua a leggere

Tremonti: Draghi ottima candidatura per la Bce. Axel Weber lascerà la Bundesbank il 30 aprile

Il presidente della Bundesbank, Axel Weber, lascerà il suo incarico il 30 aprile prossimo, in anticipo di un anno rispetto al suo mandato che era iniziato nel 2004 e doveva terminare nella primavera del 2012. Lo ha detto il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, spiegando che la decisione é da ricondursi a «motivi personali». Il suo nome, come annunciato … Continua a leggere

Marchionne: la Fiat potrebbe fondersi con Chrysler e avere una sede negli Stati Uniti

Fiat e Chrysler potrebbero fondersi in un unico gruppo che potrebbe avere sede negli Stati Uniti. Lo ha detto l’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne che colloca tale eventualità, esaminata insieme ad altri scenari, nell’arco di 2-3 anni. E ciò – ha detto parlando a una conferenza organizzata a San Francisco dalla Jd Power, secondo quanto riportato da Automotive News … Continua a leggere

Tremonti e Cameron invocano la deregulation per rilanciare l’economia europea

In Europa è necessaria una minore regolamentazione. Abbiamo troppo regole». Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti durante una sessione dei lavori al World Economic Forum. «Le regole sono importanti, ma se sono troppe hanno un costo eccessivo. Un’eccessiva regolamentazione è insostenibile perché la competizione non è piu tra paesi ma tra continenti e quindi è difficile competere con … Continua a leggere

Mutui, tasso fisso in salita. Si avvicina la soglia di usura

Di mutui a tasso di usura ne sentirete difficilmente parlare in giro, in un periodo in cui per giunta i costi dei finanziamenti per la casa sono storicamente ridotti. Ma dietro l’apparente tranquillità sono in realtà diverse le banche che cominciano a preoccuparsi di fare bene i conti per non superare la soglia che farebbe scattare le sanzioni di legge. … Continua a leggere

Mutuo o non mutuo? Ecco l’elenco delle offerte (e promozioni) del 2011. Mentre l’Euribor supera l’1%

Mutuo o non mutuo? Per chi ha intenzione di comprare un immobile o non è soddisfatto del tasso che sta attualmente pagando sul vecchio mutuo, la domanda è d’obbligo. Andare in banca (in quella dove si ha il conto corrente o già un mutuo) e vedere che aria tira? Oppure, allargare gli orizzonti e scoprire se qualche misconociuto istituto offre … Continua a leggere

L’Euribor scende sotto il tasso della Bce (1%). Lo scenario sui mutui

Liquidità in abbondanza. E banche coperte. Il nuovo anno inizia senza scossoni sul mercato monetario e, di conseguenza, questo si riflette in un abbassamento dei tassi. Una notizia che farà piacere a chi è alle prese con il rimborso di un mutuo a tasso variabile dato che gli Euribor – gli indici a cui è agganciato il calcolo delle rate … Continua a leggere

Pensioni, bollette, multe, fisco, conti correnti: più dolori che gioie nel 2011

Sul piano normativo il 2011 si annuncia come un anno denso di novità per i cittadini, i contribuenti e i lavoratori italiani. Alcune positive, altre decisamente meno Contribuenti In attesa della riforma del fisco, è corposo il pacchetto di novità nell’ottica del contrasto all’evasione e al riciclaggio. Con la manovra della scorsa estate è stato ridotto da 12.500 a 5mila … Continua a leggere

Marchionne: la Fiat può produrre a Mirafiori con o senza la Fiom. Doppio debutto ok in Borsa

Nel giorno del debutto assai positivo a Piazza Affari dei due nuovi titoli Fiat (Fiat spa e Fiat Industrial), Sergio Marchionne era presente a Piazza Affari. Il ceo del Lingotto non ha perso l’occasione per sottolineare alcuni punti essenziali rispetto al futuro prossimo della società automobilistica e della sua presenza in Italia Il referendum sull’accordo di Mirafiori «Se al referendum … Continua a leggere

Cresce la febbre di Ipo nella Silicon Valley, a partire da Facebook

Febbre da quotazione in Borsa per i grandi nomi del web. Negli ultimi mesi si è assistito un vivace incremento delle contrattazioni per Facebook, Twitter, Linkedin e Zynga. Nessuna di queste aziende ha ancora fatto l’Ipo, ma offrono azioni a dipendenti e azionisti. Il movimento da un lato fa capire come stia montando l’interesse di queste aziende per la quotazione … Continua a leggere