BOSSI JR CONTESTATO -FOTO MENO TROTE AL GOVERNO

bossijr.jpg

VARESE – “Più trote nei fiumi, meno trote al governo”. Recita così lo striscione srotolato sabato 26 febbraio di fronte a Renzo Bossi, consigliere regionale della Lega Nord in Lombardia, poco prima di un suo intervento a un convegno sul federalismo a Tradate, nel Varesotto. I contestatori, sei ragazzi minorenni, hanno criticato Bossi Jr utilizzando il soprannome che, una volta, gli affibiò con tono ironico proprio suo padre Umberto, di fronte ai giornalisti che avevano chiesto se il suo secondogenito fosse il ‘delfino’. Proprio il fatto di essere ”un successore designato” del padre segretario della Lega, con l’elezione al Pirellone a 22 anni di età, è stato il motivo della breve contestazione pubblica, prima che i sei ragazzi venissero accompagnati fuori e prima che potessero srotolare un secondo striscione contro il razzismo. Renzo Bossi, intanto, non si ha battuto ciglio. “Non sono al governo, sono in Regione – ha replicato Bossi junior – E poi sono orgoglioso di essere una trota, perché sono pesci che nuotano nell’acqua pulita”. Accanto a lui sedevano anche il presidente dei deputati del Carroccio, Marco Reguzzoni, e il segretario provinciale di Varese, Stefano Candiani. A portare lo striscione è stato un gruppo di sei giovanissimi, quasi tutti minorenni tra i 16 e i 18 anni, che si sono infilati nella folla. Poi, quando Renzo ha iniziato a parlare, hanno esposto lo striscione: “Ne avevamo anche un altro contro il razzismo”, spiega il manifestante diciottene Riccardo De Chirico a VareseNews, “Ma dei poliziotti in borghese non ci hanno lasciato continuare”. I manifestanti non hanno colore politico: “Non siamo un gruppo organizzato”, spiega Riccardo, “ – continua De Cirico – ma abbiamo voluto contestare due cose. La prima è il razzismo insito in molti atteggiamenti dei simpatizzanti leghisti. La seconda è il ruolo di Renzo Bossi, un pluribocciato che ha assunto una carica pubblica solo perché figlio di…”. Diverse persone del pubblico hanno applaudito i manifestanti, mentre dal palco la risposta è stata meno elegante: “Qualcuno dal palco ci ha detto che siamo i soliti ragazzini deficienti – conclude il contestatore – mi è sembrata una risposta superficiale e fuori luogo

fonte:leggo                

BOSSI JR CONTESTATO -FOTO MENO TROTE AL GOVERNOultima modifica: 2011-02-28T12:50:41+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento