MORA AD ANNOZERO: “SPERO VI SPACCHINO GAMBE” VIDEO

LELE.jpg

ROMA – Non bastassero i calci di La Russa e gli insulti dei presenti al teatro Dal Verme durante la manifestazione pro-premier di Giuliano Ferrara, sono arrivati ancora altri insulti all’orecchio di Corrado Formigli, giornalista di Annozero. Stavolta è stato il turno di Lele Mora, intervistato al telefono, che non si è dimostrato molto contento di parlare con la trasmissione di Michele Santoro. «Siete voi che fate casino. Voi giornalisti dovete essere intercettati. Vi rendete conto che questa è la tv di stato, c’è gente che paga il canone. Comunisti di merda. Spero che vengano i fascisti a spaccarvi le gambe!».
Nel corso dell’anteprima di Annozero è andata in onda anche un’intervista, sempre a Lele Mora, stavolta di Maddalena Oliva, in una discoteca di Agnano a San Valentino. Mora ha parlato del caso Ruby e di Sara Tommasi, non risparmiandosi frecciate pesanti all’indirizzo della showgirl coinvolta nell’inchiesta di Napoli. «Sara Tommasi? È bravissima ma è malata, dovrebbe curarsi. È affetta da bipolarismo e per questo è stata accompagnata al San Raffaele da miei assistenti», ha detto l’ex agente dei vip. «Il bunga bunga è una barzelletta – ha aggiunto Mora -. Erano cene normalissime».
«Ruby l’ho conosciuta ad Arcore nel 2009, nel 2010. Non me lo ricordo – ha detto ancora -. L’ultima volta l’ho vista una settimana fa. È venuta a casa mia. Viene spesso a trovarmi». Mora ha sostenuto invece che Maria Makdoum, la danzatrice del ventre, «non è mai venuta ad Arcore. È una poverina, dice un sacco di bugie». «Io faccio l’agente, non il magnaccia», ha proseguito. In merito ai soldi ricevuti da Berlusconi di cui parla in una telefonata intercettata con Emilio Fede, Mora ha affermato che «Emilio è una persona straordinaria. Mi ha prestato dei soldi e quando il presidente me li ha dati, glieli ho restituiti».

SANTORO: “FORMIGLI-LA RUSSA? MEGLIO NON INGIGANTIRE” «Se non fosse il ministro della Difesa, ma quello dell’attacco, per noi sarebbe peggio». Così Michele Santoro ha commentato il video del parapiglia tra il ministro Ignazio La Russa e il giornalista Corrado Formigli, trasmesso nel corso di Annozero. Dopo la battuta il conduttore ha spiegato che «è giusto far vedere quello che succede, ma non bisogna ingigantire le cose». Nel corso dell’anteprima, Santoro ha affermato che «se non solo il ministro La Russa, ma addirittura il Festival di Sanremo si deve preoccupare di un programma come il nostro, allora voi telespettatori la televisione la state mettendo sottosopra». «Veramente pensate – ha chiesto il conduttore – che nel nostro paese ci sia un problema di libertà di espressione? Veramente pensate che qualcuno possa pensare di chiudere Annozero? Veramente pensate che si possa impedire alla satira, quella dura, tipo Daniele Luttazzi, di trovare un canale su cui essere trasmesso? Allora siete proprio stupidi. Io credo che chi verrà dopo di noi dovrà studiare la tv che stiamo facendo per capire perchè con un premier rinviato a giudizio, comunque la si pensi, la tv tratti questa cosa come un evento normale. Allora, studiando la tv, si potrà vedere chi ha cercato di raccontare le cose e chi di distrarre l’attenzione della gente da una cosa così grave».

STORACE: “PREMIER CONDANNATO? MI COSTITUISCO” «Se dovessero condannare Berlusconi per concussione io mi costituirei e inviterei a farlo ai presidenti delle regioni, delle province… chi è che non ha telefonato al questore per aiutare una persona?»: lo ha detto Francesco Storace, leader della Destra, ospite della trasmissione di Michele Santoro Annozero. Storace ha riferito di alcuni episodi che lo hanno riguardato quando era presidente della Regione, dicendo di essere stato «concusso» prima da un «ministro del centrosinistra», poi da una «altissima personalità della Repubblica». Si è quindi chiesto se le vicende che coinvolgono il premier non siano «un’altra vicenda Spatuzza». «Noi abbiamo il diritto di capire se tutto questo è vero o no, secondo me non lo è», ha proseguito il leader della Destra che si è anche chiesto se «quest’uomo (Berlusconi) non stia pagando per aver battuto la sinistra».

SCONTRO STORACE-SERRACCHIANI Sulla politica e le raccomandazioni si è consumato uno scontro ad Annozero tra Debora Serracchiani e Francesco Storace. Al leader della Destra che aveva confessato di essere stato ‘concusso’ quando era presidente della Regione osservando che certe telefonate sono nell’ordine delle cose quando si ricoprono determinati ruoli, ha subito ribattuto l’europarlamentare del Pd: «Sentire che è normale per i politici raccomandare qualcuno mi fa schifo».. «Lei è una ipocrita», ha ribattuto Storace che ha aggiunto: «lo vada a dire a chi l’ha messa in lista».

fonte:leggo            

MORA AD ANNOZERO: “SPERO VI SPACCHINO GAMBE” VIDEOultima modifica: 2011-02-18T23:33:39+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento