MILLEPROROGHE, LE MISURE: TORNA LA SOCIAL CARD

montecitorio.jpg

ROMA – Conferma della riapertura dei termini per i ricorsi dei lavoratori precari, un aiuto alla banche per «scaricare» attraverso le imposte svalutazioni di crediti, un tetto del 50% ai dividendi di Parmalat. Sono le ultime tre novità introdotte con il maxiemendamento del governo al decreto Milleproroghe sul quale si vota in serata la fiducia. Confermate anche le molte norme introdotte in commissione: dai possibili aggravi fiscali che le regioni possono decidere per fronteggiare emergenze (anche quella dei rifiuti) alla tassa di un euro sul cinema, dal rifinanziamento della Social Card al nuovo stop per le tasse per i terremotati abruzzesi.

– SOSPESA TAGLIOLA PRECARI: Si riaprono i termini per i ricorsi del lavoro da parte dei precari. Per tutto il 2011 si applicherà la norma del famigerato collegato sul lavoro che fissava al 23 gennaio i nuovi termini per l’impugnazione dei licenziamenti. Il maxi emendamento del Governo ha confermato questa norma.
– FISCO AIUTA BANCHE SU BASILEA3: Per aiutare le banche sui vincoli più stringenti di Basilea 3, arriva il soccorso del Fisco: le imposte anticipate iscritte nei bilanci delle banche, relative a svalutazioni di crediti non ancora dedotte dal reddito imponibile, «sono trasformate in crediti d’imposta qualora nel bilancio individuale della società venga rilevata una perdita d’esercizio». Scomparsa invece la norma che aumentava la soglia d’usura ipotizzata nelle bozze del maxiemendamento presentato dal governo.
– PARMALAT: Una mini-norma inserita dal governo impedisce a Parmalata di distribuire in dividendi oltre il 50% dell’utile. Di fatto si bloccano le richieste di un extra-dividendo avanzate dai fondi esteri e così l’Ad Bondi può difendere il tesoretto da 1,4 miliardi accumulato con gli accordi transattivi con le banche giudicate responsabili del crac dell’azienda.
– DA REGIONI, POSSIBILI TASSE PER EMERGENZE E RIFIUTI: Le Regioni in cui sia stato dichiarato lo stato di emergenza possono decidere aumenti dei tributi, delle addizionali e dell’imposta regionale sulla benzina. La Campania, in particolare, potrà aumentare l’addizionale all’accisa dell’energia elettrica per far fronte all’emergenza rifiuti
– FEDERALISMO, ACCONTO A COMUNI: Lo prevede il maxi-emendamento entro il marzo 2011 sugli importi di Irpef comunale incassati
– TORNA SOCIAL CARD, SPERIMENTAZIONE A ENTI CARITATIVI: Ritorna la social card per le persone bisognose, che sarà gestita, per una fase sperimentale di un anno, dagli enti caritativi.
– ARRIVA FOGLIO ROSA PER MOTORINI E MINICAR: Consentirà di esercitarsi alla guida dopo aver conseguito la prova teorica e in attesa di fare quella pratica.
– STOP DEMOLIZIONE CASE ABUSIVE CAMPANIA: Sono sospese fino al 31 dicembre 2011 le demolizioni delle abitazioni abusive campane
– CINEMA, TASSA DA 1 EURO: Dal primo luglio il biglietto del cinema costerà un euro in più. Le sale parrocchiali sono escluse. La tassa serve a coprire le agevolazioni fiscali.
– STOP TASSE ABRUZZO FINO A OTTOBRE: È stata rinviata al primo novembre la restituzione delle tasse per i comuni colpiti dal terremoto.
– ISTITUITA GIORNATA MEMORIA VITTIME TERREMOTI: Il 6 aprile sarà la giornata delle vittime del terremoto dell’Aquila e ma anche di tutte le vittime degli eventi sismici e delle calamità naturali che hanno colpito l’Italia. Non sarà una festività ai fini lavorativi.
– SFRATTI: Slitta dal 31 dicembre 2010 al 31 dicembre 2011 la proroga del blocco degli sfratti per le categorie disagiate.
– QUOTE LATTE: Posticipato di sei mesi, dal 31 dicembre scorso al 30 giugno 2011, il pagamento delle multe relative alle quote latte attualmente previsto dai piani di rateizzazione.
– TORNANO ASSESSORI ROMA: I Comuni con più di un milione di abitanti, a partire da Roma, potranno avere fino a 15 componenti in Giunta.
– CASE FANTASMA: Spostato di un mese, dal 31 marzo al 30 aprile, il termine per dichiarare le case fantasma.
– CONSOB: Non sarà trasferita da Roma a Milano e la riorganizzazione dei servizi partirà dal primo luglio prossimo.
– SCUOLA: Saranno congelate fino al 31 agosto 2012 le graduatorie degli insegnanti precari, su cui si era pronunciata la Corte costituzionale. Previsto un vincolo territoriale per le supplenze.
– ARRIVA SCORPORO BANCOPOSTA: Per le Poste arriva la possibilità di «acquistare partecipazioni anche di controllo nel capitale di banche», ma solo per la banca del Sud. Arriva poi lo scorporo delle attività di Bancoposta per realizzare un soggetto bancario autonomo.
– FONDO UNICO VITTIME MAFIA, ESTORSIONE, USURA: il Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell’usura e quello di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso vengono unificati. – FONDI A REGIONI COLPITE DA ALLUVIONI: Duecento euro per il 2011 e 2012 così ripartiti: 90 euro per la Liguria, 60 euro per il Veneto, 40 milioni per la Campania e 10 euro per la provincia di Messina.
– BOT E ASSICURAZIONI: Compagnie di assicurazione potranno iscrivere all’attivo di bilancio, valido ai fini del calcolo di solvibilità, i titoli di Stato emessi o garantiti da Paesi europei destinati a rimanere «durevolmente» nel patrimonio.
– TRASPORTI: Garantiti per i prossimi due anni i collegamenti di residenti e turisti sui laghi di Como, Garda e Maggiore.
– FONDI PER ARENA VERONA E SCALA: Arrivano tre milioni di euro ciascuno alla Scala e all’Arena di Verona. «Nulla per tutte le altre fondazioni lirico-sinfoniche del Paese», lamentano i parlamentari dell’opposizione

fonte:leggo                            

MILLEPROROGHE, LE MISURE: TORNA LA SOCIAL CARDultima modifica: 2011-02-15T17:57:00+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento