POLITICO IDV UCCISO -FOTO-ASSOLTO IMPUTATO 19ENNE

idv.jpg

È stato assolto per non aver commesso il fatto Vittorio Colitti, 19 anni, imputato di omicidio volontario per l’uccisione dell’ex consigliere provinciale di Lecce e consigliere comunale di Ugento (Lecce) dell’Italia dei Valori Giuseppe Basile. Quest’ultimo venne ucciso con numerose coltellate la notte tra il 14 e il 15 giugno 2008 dinanzi alla sua abitazione, a Ugento. La sentenza – emessa poco fa – è dei giudici per i minorenni (l’imputato aveva meno di 18 anni all’epoca dell’omicidio): 15 anni di reclusione era la condanna chiesta dal sostituto procuratore presso il tribunale per i minorenni di Lecce, Simona Filoni. Per l’omicidio è indagato anche il nonno del giovane: si chiama anche lui Vittorio Colitti, ha 67 anni ed è detenuto. L’indagine su di lui, condotta dalla procura presso il tribunale di Lecce, non si è ancora conclusa.
L’accusa nei confronti dei due Colitti si basa soprattutto sulla testimonianza di una bambina di sei anni, vicina di casa sia di Basile sia dei Colitti, la quale dalla finestra dell’abitazione della nonna avrebbe visto Colitti junior trattenere Basile e il nonno del giovane colpirlo ripetutamente. In sede di incidente probatorio, però, la testimonianza della piccola avrebbe mostrato alcune incertezze. Per la procura alla base del delitto ci sarebbero stati vecchi rancori personali. Il più giovane dei Colitti, arrestato il 25 novembre 2009, è tornato in libertà il 2 settembre scorso per decisione della Cassazione che ha disposto l’ annullamento senza rinvio dell’ ordinanza di custodia cautelare. Alla Suprema Corte i difensori di Colitti jr si erano rivolti dopo che nello scorso luglio i giudici del Riesame avevano respinto la richiesta di scarcerazione. Il diciannovenne era a giudizio per l’omicidio dal 12 maggio scorso, imputato, in concorso con il nonno, di omicidio volontario e detenzione e porto illegale di arma bianca. La notte tra il 14 e il 15 giugno 2008 l’omicidio sarebbe avvenuto al culmine dell’ ennesimo litigio in strada, per rancori tra vicini. Il più giovane dei Colitti avrebbe trattenuto Basile mentre il nonno gli avrebbe inferto 24 coltellate Per il nonno – tornato in carcere nei giorni scorsi dopo che il tribunale del Riesame aveva annullato, per vizi formali, l’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti – il pm inquirente della procura di Lecce, Giovanni De Palma, ha chiesto di recente al gip la proroga delle indagini.

fonte.legggo        

POLITICO IDV UCCISO -FOTO-ASSOLTO IMPUTATO 19ENNEultima modifica: 2010-12-28T07:36:53+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento