Natale Weekend Tris di prime: Barra, Rizzo e Saponaro. E torna Curcione

peppebarra.jpg

Spettacoli al Mercadante, Totò e Nuovo. La tumbulella dei femmenielli al Bellini, Da Vinci e Lamagna live
Presepe vivente al centro storico, Vega e Cassy dj setCCC

NAPOLI – Un lungo fine settimana di eventi a Napoli. Dalla tradizione del presepe vivente in strada e della tombola teatrale, fino all’elettronica più assordante dei più blasonati club partenopei.

LA TOMBOLA E IL FOLLE SANTO – Sabato e domenica alle 21.30 nell’auditorium del Bellini torna la «Scostumatissima tombola» di Gino Curcione, colto excursus sui numeri, sulla cabala, sulla numerologia, messo in scena da un interprete di teatro apprezzato anche da Mario Martone. Un happening linguistico capace di restituire con una travolgente affabulazione il più palpitante vissuto dei vicoli della città. Sempre al Bellini, è in scena «Alice nel Paese delle Meraviglie» di Enrico Bocca e Annalisa Benedetti, una delle favole più conosciute. Al Mercadante, Peppe Barra si misura con il capolavoro di Raffaele Viviani «La musica dei ciechi»: la scena è un borgo marinari presunto, un rifugio di suoni lontani, di lingue straniere e di voci consumate dal mare; sul palco anche Patrizio Trampetti. Al Nuovo arriva invece «Sostakovic il folle santo», diretto da Francesco Saponaro e Antonio Ianniello. La storia racconta la vita di un compositore russo interpretato da Tony Laudadio. La sua musica accompagnerà lo spettacolo che mette in risalto il rapporto tra l’artista e il potere. Al Totò Giacomo Rizzo si racconta nello show «Indi…Rizzo pazzo» insieme con Carla Schiavone e Tony Sorrentino. Al Bracco va in scena «Varietà in varie… età» di Caterina De Santis e Gaetano Liguori. Al Sannazaro debutto di «I Love Napoli Cafè Chantant», allestimento teatrale di Lara Sansone dal forte carattere partenopeo. Al Troisi «Tre pecore viziose» di Eduardo Scarpetta, con Umberto Bellissimo e Tullio Del Matto per la regia Salvatore Ceruti; al Sancarluccio «Very Christmas Superstar» di Claudio Finelli, micro-musical queer ironico.

SAL, LAMAGNA E I CANTORI – Al teatro Acacia, dopo il grande successo della passata stagione, Sal Da Vinci torna sabato e domenica con il suo spettacolo «Io + Voi = Noi (Il mercante di stelle)». Allegria, semplicità, pienezza scenica, voglia di esprimere emozioni in voce. Per la rassegna «Suoni e scene a Natale» al Trianon di Forcella, sabato alle 21 c’è Diego Moreno in «TangoScunizzi». Domenica e lunedì, invece, è la volta del Marco Zurzolo Ensemble in «Migranti». Sabato alle 20 nel duomo di Napoli torna come ogni anno il concerto dei Cantori di Posillipo. Domenica alle 11 nel salone centrale del Banco di Napoli (via Toledo 177), si terrà la decima edizione del concerto di Natale della Nuova Orchestra Scarlatti. Si parte con l’emozione di Mater, brano di Cristian Carrara, per poi tuffarsi negli splendori del più brillante barocco musicale. Sempre domenica, alle 17.30 al Museo Archeologico Nazionale concerto «L’800 tra Napoli ed Europa» e alle 19.30 nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo (via San Gregorio Armeno) Gianni Lamagna si cimenterà in «Racconti e musiche per i giorni di Natale».

PRESEPE VIVENTE ED ESOTERISMO – Pastori e commercianti, artigiani e vivandiere, falegnami e sarte nel presepe vivente che, in un percorso itinerante, coinvolgerà il centro storico partenopeo domenica a partire dalle 18. Il corteo partirà dal complesso di San Lorenzo Maggiore per proseguire su San Gregorio Armeno e via dei Tribunali. Il corteo, tra canti e melodie natalizie, terminerà alle 19.30 nella basilica di San Paolo Maggiore, dove vi sarà la rappresentazione della sacra Natività. Il gruppo di musica tradizionale Damadakà si esibirà dal vivo con il concerto natalizio «Quanno nascette ninno». Sabato alle 20 visita alla Napoli esoterica di Natale: appuntamento alla libreria Evaluna con brindisi e panettone.

LOUIE VEGA, CASSY E LA REAL TECHNO – Venerdì alle 12 «Gospel in the brunch» al 

Bluestone, che diventa una piazza nella quale si esibiranno artisti gospel e dove ci si scambieranno auguri e regali. Sabato alle 22 torna al Duel Beat la consueta festa di Natale firmata Angels of Love, questa volta con la musica di uno dei pionieri mondiali della dance music: Louie Vega accompagnato dalla sua signora, la capoverdiana Ananè Vega. Nella cornice del Golden Gate di Pozzuoli si aprirà la tradizionale notte elettronica natalizia, sabato dalle 23, con il groove della «Real Techno Partenopea». Joseph Capriati, Markantonio, Rino Cerrone, Gaetano Parisio, Flavio Diaz, Luigi Madonna, saranno gli eroici dj napoletani che si alterneranno alla console fino a notte fonda. Sabato ancora, dalle 23, Classic Christmas Style di Orbeat, l’evento natalizio per tutti gli appassionati di elettronica a Napoli. Ospite del nuovo «Q – Club» di Fuorigrotta. Quest’anno in approderà la dj tedesca Catherine Britton, in arte Cassy. Sabato si chiude in festa reggae alle 22.30 al Kestè d’Inner di Pozzuoli, dove Bruciatown Fa-mass presenta Casa brucia 3 live.

fonte:corrieredelmezzogiorno

a cura di Marco Perillo          

Natale Weekend Tris di prime: Barra, Rizzo e Saponaro. E torna Curcioneultima modifica: 2010-12-24T09:20:10+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento