Dopo la palla di Maradona, spunta la «bomba Cavani»: 4 kg di botti illegali

cavanibomba.jpg

El matador che fa sognare i tifosi e che a suon di gol oltre il 90′ ha portato il Napoli a ridosso del Milan, ispira anche la fantasia di chi fabbrica i botti per la fine dell’anno. C’era la bomba di Maradona, poi la testa di Lavezzi, ed ora ecco la bomba Cavani. È un cilindro alto 40 centimetri e che puo contenere fino a 4 chili di polvere pirica. È stata sequestrata dalla polizia in via Cupa di Nola, a Somma Vesuviana, nel napoletano. Insieme al superbotto dedicato al bomber azzurro sono stati sequestrati sei quintali di fuochi.

La bomba dedicata al Matador ha un prezzo di 100 euro. Secondo gli artificieri della polizia agisce nel raggio di 100 metri e può provocare danni strutturali agli edifici. L’azione della polizia contro il fenomeno della vendita illegale dei fuochi d’artificio si intensifica proprio con l’approssimarsi delle festività di fine anno.

Gli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuvio hanno proceduto così al al controllo di due fratelli che viaggiavano a bordo di un furgone. Nel corso dell’ispezione, sono stati trovati 6 quintali di fuochi pirotecnici, di fabbricazione cinese, appartenenti anche alla IV e V categoria, tra cui la bomba Cavani. I due fratelli, entrambi con precedenti penali, sono stati denunciati per i reati di concorso in trasporto di materiale esplodente.

Dopo la palla di Maradona, spunta la «bomba Cavani»: 4 kg di botti illegaliultima modifica: 2010-12-22T08:01:26+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento