ANNOZERO, LA RUSSA SHOW:FURIA CONTRO TUTTI -VIDEO

larissa.jpg

La Russa show ad Annozero, durante la puntata di questa sera dedicata alla sfiducia respinta al governo Berlusconi e agli scontri tra studenti e forze dell’ordine di martedì 14 dicembre. Il ministro della Difesa ha perso le staffe durante l’intervento in trasmissione di uno studente dell’università La Sapienza di Roma, Luca Cafagna, che stava spiegando i motivi della manifestazione e delle proteste del 14.
La Russa si è ribellato alle parole dello studente e lo ha investito con una raffica di «vigliacco, vergogna, fifone, incapace». Il ministro ha quindi protestato con Santoro per l’assenza in studio di un poliziotto per il contraddittorio. «Lei – ha ribattuto Cafagna a La Russa – è figlio di una cultura politica intollerante». «Zitto, vigliacco, andate contro ragazzi che fanno il loro dovere e andate in piazza con la faccia nascosta», ha proseguito La Russa mentre Cafagna gli ribatteva «state svendendo l’università pubblica». Il ministro ad un certo punto si è alzato per lasciare lo studio ma poi si è riseduto e il duello verbale è andato avanti, con Santoro che ha tenuto a puntualizzare che «spetta solo alla magistratura valutare se c’è o meno un reato».

TONI ACCESI CON DI PIETRO Ma i toni accesi, mezz’ora dopo, contagiano anche Antonio Di Pietro. «Di fronte al disagio sociale manifestato in piazza dai giovani un ministro non può zittire uno studente che parla, non può aggredirlo; il fatto è che La Russa è l’essenza del fascismo fa parte di un governo sordo e cieco, fascista, chiuso nel suo bunker e non ascolta le ragioni degli altri», tuona il leader dell’Idv. “Ecco, ora ci mancava solo il fascismo di Di Pietro”, sospira La Russa, ma Di Pietro non ci sta: “No, non il fascismo di Di Pietro, il fascismo di La Russa! Quando io ero un poliziotto difendevo anche te quando facevi le tue manifestazioni, e tu eri il primo che manganellava in mezzo alla strada! Non accetto che sputi addosso al disagio sociale che non vuoi ascoltare. Fai parte di un governo che pensa solo a risolvere i guai giudiziari di Berlusconi. Fascista!”. “E tu sei un analfabeta”, gli risponde il ministro della Difesa. Inevitabile, arriva la battuta di Casini: “Ora vedete perché ho creato il terzo polo? Ragazzi io sono diverso da questi qua”, afferma l’ex presidente della Camera. “E mi sa che lo voto anch’io per disperazione!”, scherza Santoro.

LA RUSSA: UN MESE E MEZZO DI PROVA, POI IL VOTO «Se tra un mese e mezzo non ce la facciamo a quel punto andiamo dal presidente della Repubblica e diciamo che vogliamo andare a votare»: così il ministro Ignazio La Russa nel corso di Annozero. «Contiamo di poter governare – ha detto – ma c’è chi vorrebbe andare a votare subito, c’è grande entusiasmo anche nel paese dopo il voto di fiducia, ma la situazione internazionale è di grande difficoltà e per rispetto dell’Italia e degli italiani andiamo avanti». La Russa ha quindi indicato il limite del mese e mezzo di prova per il governo per poi decidere il da farsi.

CASINI: BERLUSCONI VITTORIA TEORICA Certo, Berlusconi ha vinto, «ma per tre voti, una »vittoria teorica«, perchè il »campionato è ancora lungo«: così Pier Ferdinando Casini ospite di Annozero. Il leader Udc ha ribadito che dopo la scelta del Cavaliere di andare alla conta in Parlamento, l’ipotesi di un governo di responsabilità nazionale è del tutto archiviata. »Guardo alla Germania – ha detto Casini – è vedo che là funziona, qui invece si ritiene di andare avanti con due voti. Berlusconi ha preferito la conta parlamentare? Beh il problema è chiuso, il Parlamento ha scelto per il governo Berlusconi. Auguri e buon lavoro! Berlusconi ritiene di andare avanti con due voti? Auguri!«.

fonte:leggo

ANNOZERO, LA RUSSA SHOW:FURIA CONTRO TUTTI -VIDEOultima modifica: 2010-12-17T07:47:44+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento