Berlusconi: «Ruby? Ho solo segnalato -una persona per il suo affidamento

ru_02_pix_672-458_resize.jpgru_01_pix_672-458_resize.jpgru_15_pix_672-458_resize.jpgru_14_pix_672-458_resize.jpgru_12_pix_672-458_resize.jpgru_11_pix_672-458_resize.jpgru_10_pix_672-458_resize.jpgru_09_pix_672-458_resize.jpgru_08_pix_672-458_resize.jpgberlu--180x140.jpg

ru_06_pix_672-458_resize.jpg

ru_03_pix_672-458_resize.jpg

ru_04_pix_672-458_resize.jpgru_05_pix_672-458_resize.jpgru_07_pix_672-458_resize.jpg

Ho già detto la cosa, non ho mai fatto interventi di un certo tipo: ho semplicemente segnalato che c’era una persona che si proponeva per l’affidamento. Tutto qui». Silvio Berlusconi rientra tardi in albergo. Dopo il vertice di Acerra sull’emergenza rifiuti, il premier è volato a Bruxelles per il Consiglio Europeo. I giornalisti che lo attendono riescono a strappargli però qualche altra dichiarazione sulla vicenda della giovane marocchina che ha raccontato di aver partecipato ad alcune feste ad Arcore (in mattinata il premier aveva parlato di «spazzatura mediatica»). In particolare, i cronisti domandano al presidente del Consiglio se davvero ci sia stata una telefonata di Palazzo Chigi alla Questura per far rilasciare la ragazza. «Non credo assolutamente attraverso Palazzo Chigi. C’è solo stata una telefonata per trovare qualcuno che potesse rendersi disponibile all’affidamento per una persona che ci aveva fatto a tutti molta pena – aggiunge il premier – perché aveva raccontato a tutti una storia drammatica a cui noi avevamo dato credito. Tutto qui». «Per il resto – aggiunge il premier – vedo che c’è un’abitudine della sinistra a fare attacchi. Ho saputo che hanno un motto ben preciso da seguire, che fa ‘un attacco al giorno leva Berlusconi di torno’. Temo che saranno delusi. Oggi ne ho ricevuti due di attacchi e quindi il motto diventa ‘due attacchi al dì mi faranno restare… sempre lì’». Nonostante l’ora tarda e la delicatezza della questione, c’è spazio anche per lo scambio di battute nel corso del quale lo stesso presidente del Consiglio pronuncia quello che si annuncia ormai come un vero e proprio ‘tormentone’. All’inviata del Tg3 cui, infatti, Berlusconi si rivolge osservando che «mi sarei aspettato di ascoltare da lei il motto», ricevendo in cambio un altrettanto ironico «quale, ‘bunga-bunga’?», Berlusconi replica dicendo: «No, ‘bunga-bunga’ è una cosa seria. Intendiamoci, è una cosa seria. Il motto, invece, è forse meno serio e resteranno delusi».

LA TELEFONATA – Proprio la telefonata ricevuta dai funzionari della Questura di Milano è però uno degli elementi ‘cardine’ su cui sta indagando la Procura di Milano, oltre agli aspetti di favoreggiamento della prostituzione, in relazione alla vicenda della minorenne che ha raccontato di aver partecipato alle feste del premier nella villa di Arcore. Dalla Questura di Milano, però, si fa sapere che non c’è stato alcun privilegio o trattamento preferenziale per la ragazza dopo la telefonata della Presidenza del Consiglio. Nei confronti della giovane, precisano dalla Questura, sono stati comunque eseguiti tutti gli adempimenti previsti dalla legge, d’intesa con il Tribunale dei Minori. Ruby venne portata negli uffici della Polizia alle ore 20, dopo la denuncia di una sua coinquilina che l’accusava di averle rubato tremila euro, e rimase là fino alle due di notte. In quelle sei ore, la ragazza, fa sapere la Questura, fu identificata e furono contattati i suoi genitori. Quindi, in mancanza di posto in comunità di accoglienza, d’accordo con il Tribunale dei Minori, si precisa ancora, venne affidata ad una persona che si era offerta di prendersene cura: Nicole Minetti, l’igienista dentale di Berlusconi diventata consigliere regionale in Lombardia. Nel frattempo gli inquirenti milanesi, attraverso il procuratore della Repubblica, Edmondo Bruti Liberati, ribadiscono che «il premier non è indagato».

 GLI INDAGATI – L’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Pietro Forno e dal pm Antonio Sangermano, vede indagati al momento il direttore del Tg4, Emilio Fede, l’agente dei vip Lele Mora e la stessa Minetti. Si sarebbero adoperati, secondo l’accusa, nell’organizzazione di feste ‘a luci rosse’, anche nella residenza del premier ad Arcore. Il favoreggiamento della prostituzione, dunque, è un tema centrale di indagine, al quale si affiancano gli accertamenti sulla telefonata Palazzo Chigi-Questura. Emilio Fede spiega di non aver nulla a che fare con ciò che gli contestano i magistrati: «Nulla è più lontano da me dall’idea dell’incitamento o dello sfruttamento della prostituzione». E su Ruby dice: «Credo di avere conosciuto quella ragazza a qualche cena a casa di Berlusconi, ma non l’ho presentata io nè a Lele Mora, nè al presidente del Consiglio». Lele Mora, dal canto suo, preferisce il silenzio («non ho nulla da dire»). Nicole Minetti, invece, ha voluto chiarire che con la signorina Ruby «non ho rapporti di amicizia né l’ho mai ospitata in casa mia».

LE REAZIONI POLITICHE – Sul caso Rubi però si scatena intanto una vera e propria bufera politica. Secondo il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, Berlusconi «dovrebbe andarsene». «Il governo stacchi la spina» dice il leader democratico. Massimo D’Alema preme per un intervento del Vaticano: «Se non ora, quando?». Dal Senato il vice presidente dei democratici Luigi Zanda chiede che l’esecutivo «chiarisca in Parlamento. «Sulle cronache – sottolinea – si legge che la minorenne sarebbe stata fermata a Milano dalla polizia e condotta in Questura perchè coinvolta in un’indagine su un furto e la Questura sarebbe stata indotta a favorirne il rilascio immediato senza nemmeno identificarla a seguito di ripetute, pressanti sollecitazioni della presidenza del Consiglio dei ministri». Che il governo si presenti in Aula a riferire lo chiede anche l’Italia dei Valori: «Berlusconi spieghi il suo comportamento», dice Antonio Borghesi mentre Massimo Donadi lancia l’allarme sul rischio che l’Italia «diventi la Repubblica del ‘bunga bunga’».

fonte:corriere.it          

Berlusconi: «Ruby? Ho solo segnalato -una persona per il suo affidamentoultima modifica: 2010-10-29T08:30:00+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento