Rifiuti, la bancarotta dei Comuni-Debito di 600 milioni per l’emergenza

20101014_20101008_rifiut1.jpg

Sedici annidi emergenza rifiuti, una totale bancarotta. C’è il miliardo e 200 milioni che si rischia di pagare per i contenziosi accumulati dai commissariati.

E ammonta a 600 milioni il debito complessivo dei Comuni verso la struttura stralcio e i consorzi di bacino. I quali, a loro volta, devono ai creditori 400 e 120 milioni. L’assessore regionale Giovanni Romano: «Bisogna sbloccare la situazione».

Si potrebbero utilizzare la deroga al patto di stabilità o l’accesso ai mutui per gli enti locali. Ed è pressing della Regione sul governo per 150 milioni di euro per far decollare la differenziata. Si attende la decisione di Tremonti sulle compensazioni ambientali che permetterebbero a Berlusconi di tornare in Campania con qualcosa da offrire in cambio delle discariche. E partono i lavori per il termovalorizzatore.

Rifiuti, la bancarotta dei Comuni-Debito di 600 milioni per l’emergenzaultima modifica: 2010-10-14T10:53:54+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento