Serie A – Poca Inter a Bologna: finisce solo 0-0

Rafa Benitez debutta in Serie A con un pareggio al Dall’Ara, esattamente come avevano fatto i suoi predecessori Roberto Mancini e José Mourinho. I nerazzurri partono male, ma nella ripresa si fanno preferire grazie a uno Sneijder in crescita. Però i rossoblù tengono botta

Dopo la serataccia di Montecarlo e il botto milanista, l’Inter campione d’Italia e d’Europa era attesa al varco. Il posticipo della prima giornata di Serie A conferma che la squadra c’è, ma è ancora molto imballata. Il risultato è uno 0-0 contro un Bologna che non ha nemmeno un allenatore ufficiale. Non il massimo, ad essere onesti.

FUORI STANKOVIC, DENTRO MARIGA – Rafa Benitez non ha a disposizione l’infortunato Maicon e così decide di spostare Javier Zanetti sulla linea difensiva. Dopo l’esperimento di Montecarlo, il modulo torna ad essere il 4-2-3-1 con però la novità di Mariga al posto di Stankovic, parso molto scontento per la posizione che ha dovuto tenere nella Supercoppa Europea. Paolo Magnani, tecnico della Primavera rossoblù in prima squadra per una notte, risponde con un 4-1-4-1 molto accorto nel quale Mudingayi va a fare il frangiflutti davanti alla difesa e Gimenez si muove a supporto dell’unica punta Di Vaio.

NEL PRIMO TEMPO VINCE LA NOIA – I padroni di casa partono con una carica impressionante di timore e l’Inter sembra in grado di sbrigare la pratica nel giro di pochi minuti. Ma in realtà non è così. E al primo affondo del Bologna, la retroguardia nerazzurra si scompone. Al 14’ Gimenez spreca la palla dell’1-0, mancando il pallonetto dopo un malinteso grave tra Lucio e Julio Cesar. L’Inter un po’ si spaventa e ci mette un po’ a carburare. E soltanto negli ultimi dieci minuti della frazione si fa avanti. Al 34’ Mariga ci prova con un destro che termina a lato, mentre tra 42’ e 45’ Sneijder fa sentire la propria presenza a Viviano con due destri da fuori. Poca roba. Un primo tempo noiosetto va in archivio sullo 0-0.

INTER IN FORCING, MA NON E’ SERATA – Dopo l’intervallo, pare arrivare la svolta. Benitez striglia i suoi e qualcosa cambia. Merito soprattutto di Sneijder e Milito, che svegliano la squadra con una serie di conclusioni da fuori. L’olandese al 59’ ci prova con un bel destro sul quale Viviano si supera. Esattamente come al 72’, quando Sneijder lo spaventa con una punizione perfetta. Benitez prova a mettere anche Coutinho (per la verità un po’ spento) al posto di Pandev (61’) e soprattutto Biabiany in luogo di Milito (81’). Le mosse, però, non accendono affatto l’Inter. Che si affloscia, forse dopo l’uscita del Principe. Forse non sarà stata la mossa giusta, ma di certo il nuovo tecnico nerazzurro ha dimostrato carattere. Nella prima ufficiale ha levato Zanetti all’intervallo, alla seconda Sneijder nel finale. E alla terza un Milito che pareva in ripresa. Finisce 0-0, non il massimo della vita, specie se si affronta una squadra senza nemmeno un allenatore. Perché Magnani è andato in panchina, ma non è parso in grado di tenere il polso del Bologna. Come nel finale, quando Di Vaio ha impedito a Mudingayi di uscire dal cambio non condividendo la scelta del mister. Non il massimo per Benitez, dicevamo. Ma, quanto meno, potrà consolarsi. Anche Roberto Mancini e José Mourinho debuttarono in Serie A con l’Inter pareggiando.

eurosport                                 MICHELE DE LUCIA

VISITA IL MIO NUOVO BLOG

http://calcionapoli.positanonews.it/

Serie A – Poca Inter a Bologna: finisce solo 0-0ultima modifica: 2010-08-31T08:42:46+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento