Europei di Nuoto – Pizzetti concede il bis negli 800m

Samuel Pizzetti continua a stupire: dopo il bronzo nei 1500m, ne arriva un altro negli 800m. Vince il francese Rouault, Colbertaldo è sesto. Nessun problema per Federica Pellegrini, che strappa il pass per la finale dei 200m stile. Filippo Magnini sfiora il podio, ma è quarto nei 100m stile libero

- 0

800M SL UOMINI – 800M SL UOMINI, ALTRO BRONZO PER PIZZETTI – Altra grande prestazione da parte di Samuel Pizzetti, che bissa il bronzo nei 1500m con un altro terzo posto: arriva negli 800m, nuotati in 7’49″94. “Vedendo i tempi c’è anche un po’ di rammarico – dirà alla fine Samuel – ma è sempre una medaglia di bronzo, è ottima. Ho voluto fare di testa mia, mi sono tenuto moltissimo nei primi 200 metri, poi ho curato di più la tecnica e negli ultimi 200 metri ho sparato tutto quello che avevo”. L’oro va al solito francese Sebastien Rouault (primo anche nei 1500m) che con il suo 7’48″28 sigla anche il record dei campionati, mentre il secondo posto è del tedesco Christian Kubusch (7’49″12). Non va oltre il sesto posto l’altro azzurro, Federico Colbertaldo, detentore del record euorpeo, che ferma il crono sul 7’54″84. “Il più grande rammarico è aver lavorato tanto e aver raccolto poco – dice Scenzy – Può succedere, l’importante è capire dove ho sbagliato e cercare l’anno prossimo, in cui ci sono due Mondiali sia in corta che in lunga, di non sbagliare assolutamente nulla“. E’ quinto l’atleta delle Far Oer, Pal Joensen, sorprendente argento dei 1500m.

200M SL DONNE, FEDE NO PROBLEM – Federica Pellegrini archivia la pratica semifinali nei 200m femminili: l’azzurra vince la propria batteria con il miglior tempo globale che è anche il record dei campionati. 1’56″53 e ultimo atto in cassaforte, con la prima avversaria, l’ungherese Agnes Mutina, distanziata di 0″66. In finale anche l’altra padrona di casa, Verraszto, non ce la fa l’altra italiana, Chiara Masini Lucchetti: il suo 2’01″15 le vale solo il 15° tempo. “Questa è la mia gara, mi piace troppo, quindi do sempre il massimo. Quando parto parto, non ho tirato al massimo, ma mica ho passeggiato…”. Federica Pellegrini ha commentato così al termine della sua manche. “Dopo la virata ai primi 50 metri è dura fermarsi, quindi ho fatto tutto come si deve”. Finale in programma sabato pomeriggio.

100M FARFALLA UOMINI, VOLA VERLINDEN – Ecco gli otto qualificati per la finalissima dei 100M farfalla uomini: l’olandese Joeri Verlinden ha il tempo migliore, con 51″96, strappano il pass anche il polacco Czerniak e il russo Korotyshkin. Completeranno il quadro lo sloveno Mankoc, l’altro polacco Korzeniowski, lo svedese Froelander, l’inglese James e un altro russo, Skortsov.

200M RANA DONNE, BOGGIATO SESTA – Non va oltre la sesta piazza la nostra Chiara Boggiato nella finalissima dei 200m rana donne: l’azzurra nuota in 2’28″61, ma non può nulla contro la strapotenza della russa Anastasia Chaun, che con 2’23″50 sigla il miglior crono dei campionati e si mette alle spalle la norvegese Sara Nordenstam e la danese Rikke Moeller Pedersen, rispettivamente argento e bronzo.

100M SL UOMINI, BERNARD C’E’, MAGNINI 4° – Che peccato, Pippo Magnini rimane giù dal podio anche se per soli 11 centesimi. E’ una finale tiratissima, con Alain Bernard per la verità molto deludente: il colosso francese molla presto, ma combatte sino al traguardo (48″49), spuntandola sul russo Evgeny Lagonov (48″52) e sul connazionale William Meynard (48″56). Il nostro Magnini, due volte iridato, chiude in 48″67, migliorandosi, ma il suo arrivo non è all’altezza della situazione. L’altro azzurro in gara, Luca Dotto, termina in ottava e ultima posizione con 49″05.

50M DORSO DONNE, GEMO IN FINALE PER UN PELO – Elena Gemo conquista la finalissima dei 50m dorso femminili, nuotando in 28″95. Poche chance però per lei nell’ultimo atto, dove le favorite sono altre: la bielorussa Aliaksandra Hierasimenia ha il miglior tempo, con 27″98 (che è anche record dei campionati), la spagnola Mercedes Peris Minguet la segue a ruota (28″04), così come la tedesca Daniela Samulski.

200M DORSO UOMINI, GRANDE RANFAGNI: E’ FINALE! – Sesto tempo e finale per Sebastiano Ranfagni: bella prestazione per l’azzurro che con il tempo di 1’58″73 si assicura l’ultimo atto nei 200m dorso. Nulla da fare invece per l’altro nostro rappresentante in gara, Damiano Lestingi, che totalizza il 12° crono con 1’59″91. Già fuori nelle batterie invece Luca Marin. Il tempo migliore è del polacco Radoslaw Kawecki che si qualifica con 1’57″84.

100M FARFALLA DONNE, ALSHAMMAR CI PROVA, MA E’ SJOESTROEM – Finale tutta a tinte svedesi: la navigata Therese Alshammar accelera sin dalle prime battute, imprimendo un ritmo forsennato. Il passaggio è sotto il record europeo, ma la vasca di ritorno è tutta della quasi 17enne Sarah Sjoestroem, che nel finale sconfigge la concorrenza. 57″32 per lei, 57″40 per la britannica Francesca Halsall che arriva seconda e si prende la sua terza medaglia (dopo l’oro nei 100m sl e l’argento nella staffetta). Solo terza la Alshammar, che si accontenta del bronzo dopo l’oro nei 50m farfalla.

50M RANA UOMINI, SCOZZOLI FACILE IN FINALE – Ottimo Fabio Scozzoli nei 50m rana: l’azzurro, già bronzo nei 100m, proverà a guadagnarsi un’altra medaglia. Intanto si porta a casa una grande semifinale, chiusa al secondo posto dietro all’olandese Lennart Stekelenburg di soli 2 centesimi, con 27″46. C’è delusione per Alessandro Terrin, che spicca il nono crono (27″69), e per soli 5 centesimi non centra la finalissima.

Eurosport                michele de lucia 

Europei di Nuoto – Pizzetti concede il bis negli 800multima modifica: 2010-08-14T09:14:23+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento