Euro 2012 – Capello impassibile allo show di Gerrard

Nelle amichevoli internazionali successo sofferto per 2-1 dell’Inghilterra di Capello sull’Ungheria: decide la doppietta di Gerrard. La Germania pareggia 2-2 contro la Danimarca mentre la Francia di Blanc stecca la prima perdendo 2-1 contro la Norvegia. Vince l’Argentina in Irlanda

- 0

INGHILTERRA-UNGHERIA 2-1 – La squadra di Capello a Wembley soffre ma vince contro l’ostica selezione magiara. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, succede di tutto nella ripresa: al 62’ arriva il gol-fantasma dell’Ungheria con il tiro di Hajnal che viene salvato sulla linea da Jagielka, ma per l’arbirtro la sfera è entrata. A venti minuti dalla fine ci pensa Steven Gerrard a levare le castagne dal fuoco: il capitano dell’Inghilterra lascia partire una sassata dai venticinque metri che non lascia scampo a Király. Gerrard fa esplodere tutta la sua gioia. E tre minuti più tardi è ancora il giocatore simbolo della nazionale dei Tre Leoni a firmare il gol del vantaggio dopo una splendida combinazione con Zamora concluso da una zampata di esterno destro. Capello, così come fatto per il primo gol, resta impassibile in panchina. A un quarto d’ora dalla fine lo stesso Zamora con un bolide di sinistro sfiora il tris. Nel finale Hart salva il risultato su Gera.

DANIMARCA-GERMANIA 2-2 – La giovane e multietnica Mannschaft pareggia contro i danesi in una sfida giocata a viso aperto. Ad aprire le marcature ci pensa Mario Gomez che, al 17’, su passaggio del neo capitano Hitzlsperger, insacca dai 20 metri. La squadra di Loew raddoppia al 72’ grazie al sigillo del neo-entrato Helmes. Ma la Danimarca non vuol cambiare la tradizione che l’ha vista vincere sui panzer teutonici negli ultimi quattro scontri diretti, e nell’ultimo quarto d’ora pareggia i conti: al 74’ accorcia le distanze Rommedahl con un sinistro vincente e a quattro minuti dalla fine Junker sfrutta l’errore di Wiese per firmare il definitivo 2-2.

NORVEGIA-FRANCIA 2-1 – Come Prandelli, anche Laurent Blanc comincia la sua avventura come ct con una sconfitta. A Oslo la nuova Francia dell’ex tecnico del Bordeaux viene battuta per 2-1 dalla Norvegia, nonostante l’iniziale vantaggio di Ben Arfa al 3′ della ripresa con un belissimo tiro dai 25 metri. La difesa transalpina ci mette del suo per consetire la doppietta di Huseklepp, che pareggia i conti due minuti dopo e sigla il gol della vittoria a un quarto d’ora dalla fine.

IRLANDA-ARGENTINA 0-1 – L’Argentina rovina la festa all’Irlanda. A Dublino, nell’amichevole di lusso organizzata per inaugurare il nuovo Aviva Stadium, è la Seleccion a vincere per 1-0. I padroni di casa, con Marco Tardelli in panchina al posto del convalescente Trapattoni, operato per risolvere un problema all’addome, vengono beffati al 20′ dal neo acquisto del Real Madrid, Angel Di Maria, in sospetta posizione di fuorigioco: pregevole comunque lo splendido pallonetto che supera Given al termine di un’azione nata da un rinvio di Sergio Romero e rifinita da Higuain. Messi regala spettacolo ma non riesce a trovare la rete. A guidare l’Argentina, in attesa di conoscere il successore di Maradona, c’era Sergio Batista.

UCRAINA-OLANDA 1-1 – Pareggio contro l’Ucraina di Shevchenko per l’Olanda vicecampione del mondo. A Donetsk gli Orange tornano in campo dopo la finale persa a Johannesburg ma il ct Bert van Marwijk manda in campo una formazione inedita e senza i protagonisti della spedizione sudafricana. Eppure a passare in vantaggio è proprio l’Olanda con Lens al 27′ della ripresa ma due minuti dopo arriva la risposta di Aliyev che fissa il risultato sul definitivo 1-1.

SVEZIA-SCOZIA 3-0 – Nel giorno del suo ritorno in nazionale, Zlatan Ibrahimovic mette la sua firma nella sfida del Råsunda stadion di Solna. L’attaccante del Barça apre le danze al 4’ nel tris che la Svezia rifila agli scozzesi al termine di una pregevole combinazione con Bajrami. E proprio il centrocampista del Tewnte firma il raddoppio con una conclusione che si infila in rete con la complicità di McGregor. Il terzo gol è siglato da Ola Toivonen, al suo secondo centro con la maglia della nazionale.

CAMERUN-POLONIA 3-0 – Samuel Eto’o mattatore nella sfida tra i Leoni indomabili e la selezione polacca: l’attaccante dell’Inter apre le marcature al 30’ quando trova un passaggio dal corner di Chedjou e insacca senza problemi a porta vuota. Due minuti più tardi, Murawski cerca il pareggio con un destro dai 25 metri ma il pallone si stampa sulla traversa e il Camerun colpisce ancora con Eto’o a inizio ripresa. A quattro minuti dallo scadere Aboubakar dribbla il portiere e firma la rete del definitivo 3-0.

SERBIA-GRECIA 0-1 – Colpaccio della nuova Grecia del portoghese Fernando Santos che all’esordio sulla panchina ellenica supera la temibile Serbia di Rardomir Antic. La rete che decide il match arriva poco prima dell’intervallo al termine di un’azione corale che porta al decisivo colpo di testa di Salpingidis su invitante traversone di Vasilios Torosios.

RUSSIA-BULGARIA 1-0 – Debutto con vittoria per Dick Advocaat sulla panchina della Russia. Il ct olandese ha guidato la sua nuova nazionale al successo contro la Bulgaria nell’amichevole di San Pietroburgo. La selezione allenata dal successore di Guus Hiddink si è imposta per 1-0 grazie alla rete al 6′ di Shirókov.

LITUANIA-BIELORUSSIA 0-2 – C’è lo zampino dell’attaccante del Bari Vitaly Kutuzov nella vittoria per 2-0 della Bielorussia a Kaunas contro la Lituania. E’ lui a siglare la rete del vantaggio al 4′ della ripresa, mentre nel finale arriva il raddoppio firmato da Vjacaslau Hleb, il fratello minore di Aljaksand, che milita nello Stoccarda in prestito dal Barcellona.

TURCHIA-ROMANIA 2-0 – Successo per la squadra di Guus Hiddink contro la selezione rumena al Sükrü Saraçoglu di Istabul: la partita si decide nel finale con Emre Belözoglu che all’82’ trasforma un calcio di rigore prima che Turan fissi il punteggio sul definitivo 2-0.

REPUBBLICA CECA-LETTONIA 4-1 – Poker della Repubblica Ceca contro la selezione lettone che regge solo un tempo agli attacchi dei padroni di casa: ad aprire le danze all’U Nisy Stadium di Liberec è Bednár al 49’. Il raddoppio porta la firma di Fenin, in gol cinque minuti più tardi, mentre Pospech e Necid nel giro di tre minuti fanno quaterna. Nel finale gli ospiti realizzano la rete della bandiera con Cauna.

COREA DEL SUD-NIGERIA 2-1 – La selezione sud-coreana resta tabù per le superaquile nigeriane, sconfitte a Seul dopo il pareggio per 2-2 a Durban nell’ultima partita della fase a gironi del Mondiale sudafricano. I padroni di casa si impongono di misura grazie alle reti messe a segno da Yoon al 17’ e da Choi al 45’; inutile il gol segnato da Odemwingie al 27’.

SLOVENIA-AUSTRALIA 2-0 – Continua la crescita della giovane Slovenia che supera 2-0 i Socceroos. La squadra allenata da Matjaž Ke, avversaria dell’Italia nelle qualificazioni a Euro 2012, conferma tutte le qualità già messe in mostra ai Mondiali sudafricani. Entrambi i gol nella ripresa con l’ex Parma, Dedic, bravo a sbloccare il risultato al 78’ con un preciso colpo di testa. In pieno recupero, la rete del definitivo 2-0 firmata da Ljubijankic.

ANGOLA-URUGUAY 0-2 – La Celeste vince in campo neutro, a Lisbona, con due gol arrivati nel finale del secondo tempo: al 39′ è Edinson Cavani a sbloccare il risultato e a portare in vantaggio i sudamericani; il raddoppio arriva al 45′, e porta la firma di un altro “italiano”, il giovanissimo attaccante del Palermo, Hernandez, che firma così la sua prima rete un Nazionale.

ESTONIA-ISOLE FAER OER 2-1 – Successo sofferto dei padroni di casa nel primo incontro ufficiale di qualificazione a Euro 2012. L’Estonia supera 2-1 le Isole Faer Oer nella sfida inaguarale del gruppo C, di cui fa parte anche l’Italia. Gli ospiti vanno in vantaggio con Edmundsson alla mezz’ora e reggono fino al 90’: sembra fatta per la squadra dell’irlandese Brian Kerr, ma in pieno recupero gli estoni ringraziano Saag, che con una doppietta in tre minuti mette in cassaforte tre punti sudatissimi. Il 3 settembre a Tallin arriveranno gli azzurri di Prandelli per il primo impegno vero della nuova gestione.

in arrivo un nuovo blog  guarda l’anteprima

 http://calcionapoli.positanonews.it/

Eurosport             MICHELE DE LUCIA 

Euro 2012 – Capello impassibile allo show di Gerrardultima modifica: 2010-08-12T09:32:54+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento