De Laurentiis illustra il progetto ‘new look’ del manto del San Paolo: “La nostra ‘Casa dei tifosi’ sarà più bella

La nostra ‘casa dei tifosi’ sarà più bella“. Aurelio De Laurentiis ha così presentato il progetto “new look” che renderà il San Paolo più confortevole e soprattutto dotato di un manto erboso nuovo, morbido e all’avanguardia. Il Presidente azzurro al fianco dell’Assessore allo sport Ponticelli e al Docente di Agraria all’Università Federico II Nicola Pilone, ha illustrato i lavori di svuotamento, drenaggio, ricostruzione ed irrigazione del terreno di Fuorigrotta. Una conferenza stampa suggestiva ed eloquente, organizzata proprio ai bordi del campo di gioco per rendere maggiore tangibilità dei lavori di ristrutturazione che sono già in pieno svolgimento. Un progetto che ha anche vari addentellati che riguarderanno il comfort degli spettatori, quali la pulizia dei sediolini, la ristrutturazione dei sediolini della Tribuna Autorità che verrà implementamento di altri 200 posti ed arricchito di nuovi monitor per seguire le azioni salienti di gioco.

Il San Paolo per noi è come un bambino che cresce e noi vogliamo farlo crescere bene. Abbiamo ereditato una situazione complicata e non certo felice. Il terreno di gioco del San Paolo risale a 23 anni fa e quando è stato il momento di rifarlo, ovvero per i Mondiali ’90 in Italia, è stato sbagliato praticamente tutto. Ho ritenuto, in prima persona, assolutamente necessario riammodernare il campo soprattutto per rispetto alla passione di questa splendida tifoseria che merita uno spettacolo adeguato all’amore di Napoli. Il terreno di gioco è stato interamente rimosso fino ad una profondità di 40 centimetri. E’ stato creato sistema di drenaggio legato ad un nuovo lo scarico fognario e sarà messo in funzione un nuovo metodo di irrigazione che faciliterà l’ottimale crescita del nuovo campo erboso naturale.”

Ringrazio per  la fattiva collaborazione l’Assessore Ponticelli – continua De Laurentiis – una persona intelligente e disponibile con la quale ci siamo dati da fare per la costruzione del progetto. Sono stati fatti lavori di sbancamento e drenaggio e nel primo sottosuolo del campo abbiamo trovato qualsiasi cosa: tubi, travi, sabbia stagnante. Tutti elementi che bloccavano la crescita del manto erboso. Adesso ci riproponiamo di rizollare il campo con un metodo che rappresenta una tecnologia pilota in Italia. Questo significa che avremo un sistema all’avanguardia per ottenere un terreno di gioco morbido, lineare, che favorirà l’aspetto tecnico, lo spettacolo e che ridurrà sensibilmente il rischio di incidenti ed infortuni

Ma il progetto prevede anche altre innovazioni tra le quali le panchine interrate. “Abbiamo deciso di abbassare le panchine ed interrarle di un metro e 5 centimetri, al fine di rendere migliore la visibilità dalla tribuna e fare  in modo che lo spettacolo sia godibile per tutti. Siamo in Europa, questo Napoli cresce e i nostri tifosi meritano un stadio che sia all’altezza della piazza e della Società“.

Poi il Presidente passa all’aspetto strettamente tecnico del suo Napoli. “Abbiamo un organico di ottimo valore che l’anno scorso, con Mazzarri alla guida, ha dato grande prova di forza, ottenendo l’Europa dopo una spledida rimonta. Adesso ripartiremo da questa rosa. Abbiamo preso Cavani ed abbiamo ancora altre idee per completare l’organico. Ciò che posso dire ai tifosi è che il Napoli è stato e sarà protagonista. Da quando sono arrivato io la squadra ha sempre migliorato la sua posizione ed è cresciuta di anno in anno. Lavoriamo a testa bassa con umiltà, amore e passione. Questa è la filosofia che sempre abbiamo avuto e questa sarà la strada da percorrere nei prossimi anni

Ringrazio Bigon per il lavoro che sta svolgendo – chiude De Laurentiis – e ringrazio Mazzarri per ciò che sta insegnando alla squadra ma anche a me. Io lo ritengo il fratello maggiore o il padre che ogni ragazzo dovrebbe avere. Lui conferisce la libertà di azione, non pone divieti o obblighi, ma lascia la possibilità ad ognuno di esprimersi e mostrare la propria maturità. E’ così che sta creando lo spirito di gruppo. La stagione è cominciata nel migliore dei modi. Adesso avremo la presentazione della squadra il 3 agosto in una serata di festa per tutta Napoli e ce la godremo sul nuovo terreno di gioco. E spero sia il miglior modo per dare il benvenuto ad una stagione ricca di impegni in cui vogliamo essere ancora protagonisti

 

De Laurentiis illustra il progetto ‘new look’ del manto del San Paolo: “La nostra ‘Casa dei tifosi’ sarà più bellaultima modifica: 2010-07-21T16:30:12+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento