Il giudice della strage di Ustica: «Ora la Francia può abbattere il muro di gomma»

      «Ustica: qui sait, doit parler», Ustica, chi sa parli. Questo è l’appello che l’emittente bolognese Radio Città del Capo (circuito di Radio popolare) ha voluto lanciare in occasione del 30esimo anniversario della strage di Ustica con una campagna pubblicitaria sui giornali francesi. Proprio oggi, mentre si è accesa una polemica sulle dichiarazioni del sottosegretario Carlo Giovanardi, il … Continua a leggere

Glii azzurri sbarcano a Fiumino alle ore 8,00-Tanti autografi, pochi insulti-fa discutere una vignetta di Forattini apparsa su un quotidiano milanese

Michele De Lucia Gli azzurri sbarcano a Fiumino alle ore 8,00 milanisti e juventini sono poi ripartiti per Malpensa. Per Lippi e i giocatori tante pacche sulle spalle e pochi insulti, solo una ventina di tifosi fuori dall’aeroporto hanno gridato “Vergogna .  il volo AZ8081 è atterrato a Fiumicino. Il primo a scendere dall’aereo dopo aver salutato i suoi ragazzi … Continua a leggere

Il fisco a caccia delle perdite «fasulle

La manovra spinge almeno 100mila società nel mirino del fisco. Che conta, nell’arco di un triennio, di ottenere un maggior gettito di 2,8 miliardi. Imprese «apri e chiudi» e in «perdita sistemica». Queste le nuove frontiere della lotta all’evasione per i prossimi anni. Nel primo caso, parliamo di ben 40mila soggetti che avviano una nuova attività, per chiuderla dopo pochi … Continua a leggere

Tancredi (Pdl) ammette: un errore la firma al condono edilizio

Ammette lo sbaglio Paolo Tancredi, il senatore del Pdl che ha presentato l’emendamento alla manovra con il condono edilizio. «Un condono così a maglie larghe non era stato previsto. È stato un errore firmarlo. Purtroppo tra centinaia di emendamenti è sfuggito», ha detto intervistato a Radio 24 il Senatore Paolo Tancredi, primo firmatario dell’emendamento sul condono edilizio che prevede l’estensione … Continua a leggere

Il Sudafrica ha vinto il suo Mondiale

Se è vero che “Il Sudafrica è stato sconfitto tre a zero ma è tornato nel mondo”, come dice padre Efrem Tresoldi, conoscitore del Sudafrica e direttore di una radio locale, alla MISNA, come si può valutare la prima settimana dei Mondiali? Ne è davvero valsa la pena? I risultati calcistici, sia della squadra ospitante che delle altre squadre africane, … Continua a leggere

L’Africa-mania invade l’Italia

Sarà per i Mondiali di calcio che si disputano in Sudafrica, sarà perché sono sempre più numerosi gli appassionati di stile etnico, ma il dato è certo: in tutta Italia è afro-mania. Dalla moda che vede in testa alle classifiche dei modelli più venduti frange e sandali bassi in pelle alla musica e la danza. Per non parlare del cibo … Continua a leggere

La Cina apre agli Usa e sgancia lo yuan dal dollaro. Obama: «Un passo costruttivo per la crescita»

SHANGAI – La Cina sgancia lo yuan dal dollaro. «La ripresa e la crescita dell’economia cinese ha acquistato solidità con il rafforzamento della stabilità economica. In questo quadro, è necessario proseguire la riforma del tasso di cambio e aumentare la flessibilità del renminbi», spiega un comunicato emesso sabato sera dalla People’s Bank of China. Nonostante il tono vago e un … Continua a leggere

Dopo dodici mesi riecco i Kiwi”-Lippi “Bisogna giocare a palla bassa”

A un anno di distanza le scelte di Lippi sono completamente diverse dalla squadra di allora sia sotto l’aspetto del modulo che delle individualità in campo e di quella squadra. Ma oggi la partita è decisiva, e non si può sbagliare Per settimane si è parlato di strano esperimento, novità assoluta, adattamento che avrebbe (e ha) comportato più rischi che … Continua a leggere

Responsabilità personale» e meno controlli per aprire un’impresa. Il ddl costituzionale al Cdm

Per aprire un’impresa arriva la «responsabilità personale». È quanto prevede il primo dei 4 commi in cui si articola il ddl costituzionale sulla libertà di impresa che domani sarà all’esame del consiglio dei ministri. La bozza del Ddl non modifica gli articoli 41 e 118 della Costituzione ma aggiunge misure per la semplificazione del percorso necessario ad aprire un’impresa. Sul … Continua a leggere

Una Turchia meno filo-occidentale non preoccupa le imprese italiane

ISTANBUL – Il console italiano Gianluca Alberini e il direttore dell’Istituto per il Commercio Estero Roberto Luongo non avvertono malumori delle nostre imprese in reazione ai nuovi sviluppi della politica estera della Turchia. Il tanto discusso spostamento dell’asse turco da ovest a est non preoccupa gli imprenditori italiani. La Turchia, spiegano i nostri diplomatici, è considerato un paese stabile, un’economia … Continua a leggere