Giugliano, agente di polizia penitenziaria-del carcere di Pozzuoli ucciso sotto casa

aaaaa.jpg

L’uomo abitava in una villetta di Varcaturo:
l’agguato nel parcheggio del parco segnalato
da una telefonata anonima al 113

NAPOLI (26 febbraio) – Un agente di polizia penitenziaria, Marco Mazzocchi, 45 anni, è stato ucciso in un agguato avvenuto a Varcaturo. L’uomo, dopo una segnalazione arrivata al 113, è stato trovato dagli agenti di una volante del commissariato di Giugliano. Il cadavere era a terra nel parcheggio di un condominio di via Staffetta. Secondo le prime notizie l’uomo, che era in servizio al carcere femminile di Pozzuoli, è stato ucciso a colpi di pistola. I proiettili lo hanno raggiunto al petto e al viso.

Secondo una primissima ricostruzione della polizia, Mazzocchi si stava recando a lavoro. Dopo una prima segnalazione anonima al 113, la polizia è stata avvertita anche dalla nipote dell’uomo. Mazzocchi sembra vivesse in quel parco insieme con la sorella. La vittima è stata colpita con un colpo al petto e due al viso.

Giugliano, agente di polizia penitenziaria-del carcere di Pozzuoli ucciso sotto casaultima modifica: 2010-02-26T10:21:58+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento