Rieti: anziani legati a letto-sequestrata una casa di riposo

Rieti: anziani legati a letto, sequestrata una casa di riposo

Gli ospiti de «La Contrada» tenuti su brandine
nei sottotetti, farmaci scaduti nella struttura

RIETI – Farmaci scaduti o irregolarmente conservati e anziani alloggiati in un sottotetto inagibile, legati con lenzuola ai letti per non farli muovere. È quanto accadeva nella casa di riposo per anziani «La Contrada» nel comune di Tarano, in provincia di Rieti.
Dopo un’indagine approfondita nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 è scattato il blitz dei carabinieri della compagnia di Poggio Mirteto, che hanno fatto irruzione nella struttura. Sono state denunciate alla procura della Repubblica di Rieti Arianna De Romanis e Samon Katarzjna Bogna, rispettivamente la titolare ed una inserviente della Casa di Riposo.

L'ingresso della casa di cura La Contrada
L’ingresso della casa di cura La Contrada

LENZUOLA COME CORDE – La struttura, che aveva un elegante sito internet, veniva considerata un ricovero di lusso, con rette non alla portata di tutti: gli ospiti pagavano una retta che oscillava dai 1400 ai 2000 euro mensili. nel video che invita alla visita virtuale si sponsorizzano «spaziose camere con bagno» e «rilassanti passeggiate nel verde».
All’arrivo dei militari, alcuni ospiti erano ancora legati, sistemati nel sottotetto inagibile, bloccati ai letti con lenzuola usate come corde, su giacigli poco più grandi di brandine da campeggio. Nella struttura era presente solo l’inserviente di 43 anni. I carabinieri hanno trovato, inoltre, numerosi farmaci scaduti o irregolarmente conservati che venivano somministrati agli anziani.

TRASFERITI IN OSPEDALE – La struttura è stata sgomberata immediatamente. e posta sotto sequestro. Dieci dei 26 ospiti sono stati trasportati dall’Ares 118 negli ospedali di Magliano Sabina e Rieti, gli altri accolti dai familiari. Le indagini sarebbero scattate dopo alcune segnalazioni di parenti di ospiti della casa di riposo.

I REATI – Il sindaco di Tarano Bruno Nofroni ha riferito che c’era già «un’ispezione dei Nas di Viterbo nel giugno dello scorso anno e che erano stati rilevati un abuso edilizio ed altre irregolarità come un sottotetto attrezzato con letti dove non c’erano le altezze previste dalla legge dove venivano ospitati anziani, e che la capienza della struttura, di circa 21 persone, era stata superata di alcune unità» I reati ipotizzati sono sequestro di persona, maltrattamenti, detenzione e somministrazione di medicinali guasti o scaduti.

corriere.it

Rieti: anziani legati a letto-sequestrata una casa di riposoultima modifica: 2010-01-18T19:37:46+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento