dal mio blog http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Sesso/ A ruba su Internet il ‘fungo magico’ della virilità contro impotenza e vecchiaia

sesso01g21.jpg

Per passione o per salute, metti un fungo magico a Capodanno. Infatti, vuoi per la voglia di iniziare il nuovo anno più tonici, vuoi per dimostrare al proprio partner che il rosso della notte di San Silvestro nasconde anche passione, su internet va a ruba il ‘Cordyceps sinensis’, il fungo della virilità. Un regalo che tanti italiani si stanno facendo in questo periodo di feste, tanto che la scoperta delle sue proprietà è già moda anche nel Belpaese.

IL FUNGO- Per metà larva e metà fungo, ‘l’oro dell’Himalaya’ cresce nelle praterie alpine dell’altopiano tibetano dai 3.000 ai 6.000 metri (Cina, Nepal, Bhutan e India) e dura circa sei settimane, dopo il disgelo, a partire dai primi giorni di aprile alle quote piu’ basse intorno ai 3.000 metri e fino a luglio alle quote piu’ elevate. E’ il parassita delle larve di piccole falene bianche, una trentina di specie, del genere Thitarodes (Hepialus).

I ‘vermi che d’estate diventano erba’, come dicono i cacciatori del fungo-bruco nella provincia del Qinghai, furono scoperti molti secoli fa dai cinesi. La leggenda vuole che le pecore che brucavano in zone di Cordyceps fossero piu’ forti e sane. Da qui lo studio e l’applicazione del poco appariscente ma prezioso fungo che procura energia, previene l’invecchiamento e rafforza il sistema immunitario.

L’ambito vegetale del Tibet, conosciuto in Cina come il ‘fungo del bruco’ è venduto in Italia soprattutto via internet o in erboristerie specializzate. Reclamizzato come una vera panacea: si va dalle prestazioni atletiche al recupero degli alcoolisti, dalle emorroidi all’impotenza, dalla cura dei polmoni a quella dell’umore. Il prezzo degli estratti varia dai 19 ai 50 euro e in genere si consiglia l’assunzione di 2-3 capsule al giorno.

Per molti lo ‘yartsa gunbu’, che in nepalese significa proprio ‘verme invernale dei prati estivi’, oltre che a curare i bronchi e’ soprattutto un afrodisiaco naturale, tanto da essere ribattezzato il ‘viagra himalayano’, non di rado venduto in cassettine di legno pregiato. A detta di molti, a differenza dell’effetto ‘usa e consuma’ della ormai classica pillola blu, il ‘fungo del bruco’ promette un miglioramento graduale e stabile della vita sessuale.

cordiceps

IL SEGRETO- Il segreto di questa antica radice sta nel riuscire a bilanciare perfettamente i linfociti Th1 e Th2, importanti per la risposta immunitaria dell’organismo. Si ritiene che il fungo chimerico sia capace di migliorare anche le performance atletiche, aumentando la gittata sistolica. E sono in molti a usarlo anche per dimagrire. I principi attivi sono il cordycepiacido ed ergosterolo: l’azione di entrambi questi componenti ha effetti positivi sul sistema immunitario e sulla sfera sessuale. Tali composti ossigenano inoltre i tessuti, conferendo vitalità. Stimolando il metabolismo, favorisce lo smaltimento dell’adipe.

Il Cordyceps sinensis ha anche la proprietà di abbassare la glicemia e contiene buone dosi di vitamina B12 e di antiossidanti. E se non dovesse ancora bastare, non pochi siti spiegano che il fungo delle meraviglie oltre a migliorare la tolleranza al freddo ha anche un’azione antidepressiva. Due cose che soprattutto a Capodanno servono.


www.affaritaliani.it

 

dal mio blog http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Sesso/ A ruba su Internet il ‘fungo magico’ della virilità contro impotenza e vecchiaiaultima modifica: 2009-12-31T10:39:27+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento