Restart, la spiaggia virtuale in città rivoluziona tempo e relax

publicis

Non è una cosa… per vecchi. Una spiaggia virtuale dove poter usufruire di terapie antistress per quattro ore. L’ultima invenzione di cinque giovani creativi milanesi è “dedicata” a chi non ne può più di non avere tempo. Cioè…. tutti. Da 0 a 99 anni. In poche parole la loro idea è quella di creare dei centri nelle città lontane dal mare, che riproducano l’atmosfera marina. E così soddisfare i bisogni di milioni di persone nel mondo.

COME – Lasciare la città, dimenticare i rumori, l’automobile e gli impegni quotidiani, per rifugiarsi su una calda e solitaria spiaggia dove il chiasso è rappresentato al massimo dal verso dei gabbiani. In una parola relax. Tutti noi, sogniamo una fuga simile dalla realtà, e anche in questo periodo di congiuntura negativa, difficilmente si rinuncia al mare.

IL BENESSERE- E altrettanto  difficilmente si fa a meno del proprio benessere, se è vero, come è vero, ciò che dice il Censis, e cioè che, l’industria del benessere registra una crescita del 15 per cento e un fatturato di 16 miliardi di euro negli ultimi due anni.

TRA SABBIA E PROFUMI – Nei centri ReStart , verrà riprodotto uno scenario virtuale circolare, composto da pannelli che proiettano le immagini continue di luoghi marini sempre diversi, attorno ad un’isola di sabbia vera, attrezzata con vasche di acqua salata dove poter immergersi, chioschi e pontili per portatori di handicap. Il tutto, accarezzati da brezze virtuali, inebriati da odori salmastri e rasserenati dal grido dei gabbiani.


LE IMMAGINI, IL PROGETTO
 

DOVE – Come spiega uno degli ideatori Marco Scappoli (leggi l’intervista), le virtuali mete marine sorgeranno prima in Lussemburgo grazie all’interesse dell’imprenditore Italo lussemburghese Claudio Rosati “. Il marchio – precisa Scappoli – comprenderà anche la creazione di merchandising. Stiamo trattando in questi giorni con gli sponsor”.

UNA SANTO DOMINGO IN LOMBARDIA – Così mentre fuori il mondo rincorre se stesso, alla faccia dei nervi a fior di pelle, si potranno trascorrere quattro ore indimenticabili mentre scorrono le immagini dei paesaggi marittimi, dall’alba al tramonto, pensando di aver passato una giornata a Santo Domingo oppure ad Acapulco. Lo scenario polisensoriale è diverso a ogni seduta. All’interno dell’isola infine verranno trasmesse anche campagne per la salvaguardia dei paesaggi naturali.


www.affaritaliani.it

 

Restart, la spiaggia virtuale in città rivoluziona tempo e relaxultima modifica: 2009-12-18T07:37:28+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento