Il candido Frosty diventa perverso. Ed è polemica

frosty.jpg

Sesso, droga e serate da sballo. Chi ricorda Frosty, il tenero protagonista di un celebre cartone animato del passato  non accetta la sua trasformazione in un volgare personaggio di clip a sfondo sessuale. Nei giorni scorsi il network americano Cbs è stato sommerso dalle critiche di migliaia di famiglie statunitensi. “Frosty the Snowman”, il candido pupazzo di neve dell’omonimo cartone animato, molto amato da diverse generazioni di bambini statunitensi, è diventato la star di alcuni trailer satirici, prodotti dal network americano e recentemente postati sul suo sito web. Nei filmati il personaggio, ribattezzato dalla Cbs “Frosty the Inappropriate Snowman”, racconta ai bambini con un linguaggio spinto ed eccessivo la sua attrazione per le parti più sexy delle donne, l’amore per l’alcol e le ripetute notti dedicate al sesso e alla trasgressione

VIDEO VOLGARI – I filmati durano poco meno di due minuti e alcuni sono stati postati su Youtube già la scorsa settimana. I video riprendono vecchi episodi del cartone animato, ma sono doppiati con i dialoghi di due note sitcom della Cbs intitolate “How I Met Your Mother” e “Two And A Half Men”. I discorsi del pupazzo di neve, apparso per la prima volta in tv nel lontano 1954, hanno imbarazzato sia i grandi sia i più piccini: “Abbiamo avuto una movimentata notte allo strip club – racconta Frosty a un gruppo di bambini, tutti con le immancabili guance rosse – Sono stato con un sacco di donne: bionde, brune, rosse, con il seno grande, piccolo e medio. Alcune invece avevano il seno così grande che …sembravano cattive”. In altri passaggi, il pupazzo di neve discute di orge, dei pericoli delle malattie sessuali e anche delle tecniche per aver amplessi più duraturi.

 VERGOGNA – Alcune organizzazioni no-profit si sono scagliate contro i video presenti sulla rete. “Culture and Media Institute” che monitora i programmi televisivi nel paese statunitense ha definito i filmati «fortemente inappropriati» e Bob Peters, presidente della società newyorkese “Morality in Media”, ha chiesto l’intervento della Federal Trade Commission, l’agenzia governativa americana che si occupa di tutela dei consumatori: “La Cbs sta facendo la stessa cosa che le aziende d’alcol e di tabacco hanno fatto in passato – ha dichiarato Peters – Usa immagini che attirano i bambini al fine di commercializzare un prodotto per adulti. La Cbs dovrebbe provare vergognare perché si serve di immagini natalizie amate dai bambini per parlare di spogliarelliste, prostitute, pornografia, sadomasochismo e promiscuità sessuale”. Per adesso la Cbs ha preferito non rispondere alle critiche.Chi lo ricorda come il tenero protagonista di un celebre cartone animato del passato non accetta la sua trasformazione in un volgare personaggio di clip a sfondo sessuale. Nei giorni scorsi il network americano Cbs è stato sommerso dalle critiche di migliaia di famiglie statunitensi. “Frosty the Snowman”, il candido pupazzo di neve dell’omonimo cartone animato, molto amato da diverse generazioni di bambini statunitensi, è diventato la star di alcuni trailer satirici, prodotti dal network americano e recentemente postati sul suo sito web. Nei filmati il personaggio, ribattezzato dalla Cbs “Frosty the Inappropriate Snowman”, racconta ai bambini con un linguaggio spinto ed eccessivo la sua attrazione per le parti più sexy delle donne, l’amore per l’alcol e le ripetute notti dedicate al sesso e alla trasgressione

www.affaritaliani.it

 

Il candido Frosty diventa perverso. Ed è polemicaultima modifica: 2009-12-11T09:03:33+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento