DAL MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it “Nulla è meglio che essere pelle e ossa”. Bufera su Kate Moss

kate moss

Non c’è nulla meglio che esser pelle-e-ossa”: quello che Kate Moss ha rivelato essere uno dei suoi motti ha scatenato l’indignazione degli attivisti contro la “taglia zero” delle modelle. La dichiarazione – estratta da una delle rare interviste della regina delle passerelle – è stata giudicata un incitamento all’anoressia.

Ci sono 1,1 milioni di persone con disturbi alimentari solo nel nostro Paese, e le parole di Kate Moss sono destinate a provocare problemi ad altri”, ha detto al Sun Katie Green, un’ex modella che ha aderito alla campagna “Dì no alla taglia zero”. “Sono parole scioccanti ed irresponsabili”. Lo slogan, ha dichiarato l’associazione Beat, viene spesso utilizzato da persone affette da anoressia per convincersi a non mangiare e compare su molti siti internet per anoressici e bulimici.

Nell’intervista per il sito web di moda WWD, la Moss afferma che il motto è uno dei tanti che lei usa e che sebbene “provi a ricordarselo, a volte non funziona”. Una portavoce di Beat ha ribattuto: “Probabilmente non si rende conto di quanto pericolosi possano essere certi commenti. I giovani affetti da disturbi alimentari trovano già difficile combatterli senza commenti come questo, che certo non aiutano”.

L’associazione ha appena pubblicato uno studio dal quale emerge che quasi la metà dei giovani affetti da problemi alimentari crede che il fatto di essere stati vittime di bullismo abbia contribuito ai loro disturbi. Un team di ricercatori ha intervistato 600 ragazzi tra 16 e 25 anni che soffrono di anoressia, bulimia o che mangiano eccessivamente. Di questi, il 91%ha affermato di essere vittima di bullismo, mentre il 46% ha detto che il bullismo è uno dei fattori che li ha spinti ad abbandonare un regime alimentare sano.

Susan Ringwood, direttrice di Beat, ha spiegato alla Bbc che molti giovani anoressici o bulimici non lo diventano per assomigliare a modelle e Vip televisivi dai corpi perfetti e che spesso entrano in gioco fattori ed esperienze personali. Essere vittime di bullismo colpisce la nostra stima di sè e una basa stima di sè è un fattore molto importante nello sviluppo di un disturbo alimentare«, ha detto.


tratto da affaritaliani.it

DAL MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it “Nulla è meglio che essere pelle e ossa”. Bufera su Kate Mossultima modifica: 2009-11-20T07:35:47+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento