DAL MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Anna Safroncik, la musa del pugilato

anna safroncik5 180 
Anna Safroncik (da Max)

 

E’ la donna del momento nello showbusiness italiano. In tv è protagonista della fiction “Falco e la Colomba’, in edicola va a ruba il numero di Max con lei in copertina. Oltre che dalla sua bravura di attrice, gli italiani sono colpiti dalla straordinaria bellezza. Il segreto del suo fascino? Semplice: sta nella sua passione per il… pugilato. E’ una grande appassionata della nobile arte e di recente ha anche assistito alle finali dei campionati del mondo Aiba, al Forum di Assago. Quando è arrivata lei, i fotografi hanno subito dimenticato star del ring come Roberto Cammarelle e Domenico Valentino..

. Anna Safroncik è la donna del momento del mondo dello spettacolo italiano. Su Canale 5 è protagonista della serie il ‘Falco e la Colomba’, in edicola va a ruba il numero di Max con lei in copertina. Oltre che dalla sua bravura di attrice, gli italiani sono colpiti dalla sua straordinaria bellezza, che mantiene tale facendo… pugilato. Anna è una grande appassionata della nobile arte, infatti ha assistito alle finali dei campionati del mondo Aiba, lo scorso 12 settembre, al Forum di Assago. Quando è arrivata lei, i fotografi hanno subito dimenticato Roberto Cammarelle e Domenico Valentino, vincitori della medaglia d’oro rispettivamente nei pesi supermassimi e leggeri e si sono concentrati su Anna….”.

Nata a Kiev (Ucraina), il 4 gennaio 1981, alta 172 cm, occhi azzurri, capelli castani, Anna ha conquistato la popolarità recitando nelle serie televisive “Cento Vetrine” e “La figlia di Elisa-Ritorno a Rivombrosa” e nel film di Ficarra & Picone “La Matassa” (che ha incassato 7.564.000 euro). Un servizio fotografico per la rivista Maxim l’ha fatta entrare nei sogni degli italiani. Anna era al Forum come testimonial dell’iniziativa “Synergies”, promossa dalla Human Health Foundation, in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana. Lo slogan spiega la finalità dell’iniziativa: “Mettiamo ko il cancro”. L’attrice non ha perso l’occasione per elogiare i lati positivi del pugilato – che nei paesi anglosassoni definiscono ‘la nobile arte’ – e per parlare dell’importanza di impegnarsi nel  sociale.

Perchè ha accettato di diventare madrina di “Synergies”
“Perchè voglio fare la mia parte per aiutare la ricerca contro il cancro. Ognuno di noi deve impegnarsi come può nel sociale. Inoltre, sono appassionata di pugilato. Ho iniziato ad allenarmi per capire cosa si prova a tirare pugni, poi ho scoperto che la boxe consente di raggiungere e mantenere la migliore forma fisica e non ho più smesso di praticarla”.

Dove si allena?
“Al ‘Due Ponti’ di Roma. E’ il tipico centro fitness in cui ci si allena in varie discipline, con l’ausilio dei più moderni macchinari e di istruttori qualificati. Lo frequentavo anche prima di iscrivermi alle lezioni di boxe. Oggi, la nobile arte è diventata la mia passione”. 


Anna Safroncik (Si ringrazia Fabio Bozzani)

Da spettatrice, giudica spettacolare la boxe?
“Certamente. Lo dimostrano gli incontri del Forum, tutti bellissimi. Mi sono emozionata per le vittorie dei miei compatrioti ucraini e per quelle degli atleti italiani. Inoltre, vedere tanti combattimenti uno dopo l’altro aumenta l’adrenalina. Ho passato una giornata magnifica”.   

affaritaliani.it

 

DAL MIO BLOG http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Anna Safroncik, la musa del pugilatoultima modifica: 2009-10-26T08:50:30+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento