Bari/ E’ figlia del boss. Due scuole rifiutano l’iscrizione

Rifiutata dalla scuola perché è una ragazzina scomode. Francesca (il nome è di fantasia) ha un cognome pesante, un padre che conta nel giro della malavita, inciampato nelle maglie della giustizia, e una madre che per far valere le sue ragioni aggredisce con ingiurie e minacce di morte sia i presidi che il provveditore Giovanni Lacoppola.

L’aspirante studentessa è figlia di un pregiudicato recentemente incarcerato. Ha undici anni e abita nel quartiere Libertà, a poca distanza da ben due scuole medie, la Pascoli e la Carducci. Ma nessuna delle due scuole vuole saperne di accettarne l’iscrizione

Ha undici anni e compare già negli elenchi dei ragazzini a rischio del Tribuna­le dei minori, perché figlia di un esponente della criminalità del rione Libertà. Francesca  è tornata a Bari da poche settimane, ma non ha trovato posto nelle scuole della città”.

“La sua fami­glia abita in via Napoli, a due passi dalla media Carducci e a pochi isolati dalla media Pa­scoli – scrive il Corriere del Mezzogiorno – Due istituti che hanno ri­fiutato la domanda di iscrizio­ne per la prima media, per lo stesso motivo: mancanza di posto”. Una situazione che ha mandato all’esasperazione la famiglia della bambina. La mamma si è presentata prima alla Carducci in via Napoli, mi­nacciando verbalmente la pre­side Rosa Angela Ferrara, co­stretta a richiedere l’interven­to della polizia, e poi alla Pa­scoli, a pochi isolati di distan­za, dove però il dirigente Carlo De Nitti era fuori sede”.

Parole dure sono arrivate anche al provveditore agli studi Gio­vanni Lacoppola, che stanco di questa situazione, ha denun­ciato il tutto all’Ufficio scolasti­co regionale, in una lettera aperta nella quale punta il dito contro l’atteggiamento del diri­gente della Pascoli. “Alla Car­ducci – spiega Lacoppola ­- non ci sono posti. Tocca alla Pascoli risolvere questa situa­zione, ma il dirigente non fa che respingere la domanda”.


affaritaliani.it

Bari/ E’ figlia del boss. Due scuole rifiutano l’iscrizioneultima modifica: 2009-10-14T09:10:51+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento