Treni sporchi, un ragazzo denuncia Trenitalia

 

Larve treno
  • Dopo aver ricevuto le proteste di molti pendolari veneti, il Movimento consumatori del Veneto ha deciso di avviare alcune azioni pilota nei confronti di Trenitalia per chiedere il risarcimento dei danni subiti a causa dei disagi arrecati ai propri passeggeri. La prima azione legale riguarda il caso di uno studente pendolare che si è rivolto al Movimento consumatori per chiedere la tutela dei propri diritti di viaggiatore. N. M., queste le iniziali del giovane, per anni ha utilizzato il treno per recarsi all’università “subendo innumerevoli disservizi – rileva l’associazione in una nota – tra i quali ritardi cronici nelle ore di punta, interminabili attese nelle gelide sale delle stazioni d’inverno, treni sporchi e maleodoranti, climatizzazione senza controllo, treni eccessivamente sovraffollati, e assenza di personale a cui chiedere assistenza”.

    La linea in questione è la Venezia-Bassano. “I pendolari di questa tratta, così come quelli di molte altre linee ferroviarie regionali – commenta Monica Multari, presidente regionale del Movimento Consumatori – sono costretti a viaggiare in condizioni insostenibili. Molti utenti ci inviano ogni settimana segnalazioni lamentandosi dei disagi, spesso anche gravi, che sono costretti a subire sui treni”. Peraltro, secondo Multari, “le azioni della Regione Veneto a tutela dei pendolari si sono rilevate finora poco efficaci”.

    Non va meglio sul treno regionale Torino-Milano. I sospetti che i pendolari avevano sulla possibile presenza di insetti tra i sedili di alcuni treni regionali, erano fondati. “Non sappiamo di cosa effettivamente si tratta – si legge in una nota del comitato pendolari Torino Milano – ma il fatto che siano stati trovati tra l’immondizia che con gli anni si forma all’interno della struttura di alcuni tipi di sedili di vecchi treni regionali, danno ragione a chi da tempo sospettava tale presenza”.

    Si tratta di alcuni treni che hanno i sedili con una sotto struttura di protezione in plastica, che con il tempo se non bonificati, raccolgono sporcizia e il materiale organico può diventare il luogo ideale per la formazione di vita di animaletti e insetti non meglio identificati. La richiesta di una bonifica, è gia stata inviata in data 2 settembre 2009 alla  Regione Piemonte attraverso l’Assessorato ai Trasporti e alla Presidente Mercedes Bresso, affinché sollecitino il gestore del servizio pubblico ferroviario, ad effettuare una pulizia straordinaria delle carrozze con i sedili che hanno questo tipo di problema, nell’interesse di tutti gli utenti. La segnalazione del ritrovamento, è stata fatta anche agli uffici dei Nas di Torino.


    affaritaliani.it

Treni sporchi, un ragazzo denuncia Trenitaliaultima modifica: 2009-10-12T16:15:41+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento