Ecco il piano del Senatùr per sbarcare a Roma

 

Lega Lazio

Il Lazio chiama e la Lega risponde. La bionda “coordinatrice per caso” Claudia Bellocci è pronta ad inaugurare la nuova sede nella pariolissima Viale Parioli, nel cuore della Roma che da sempre ha solo la freccia a destra. È qui che si manovrerà con lo sguardo a Milano. Se non dovesse passare…

 

ROMA – Il Lazio chiama e la Lega risponde. Pronto a sbarcare nella Capitale, il partito del Carroccio, sta organizzando la trama per tentare lo scacco a “Roma ladrona“. Qui la Lega ha già fatto breccia, raccogliendo oltre 50 mila consensi in occasione dell’ultima tornata. Voto di “noia”, voto di “sfiducia” o di protesta ma 50 mila croci su circa 5 milioni di abitanti sono già un peso.

Da Via Bellerio per ora solo silenzio. Diversa la situazione romana: la bionda “coordinatrice per caso” Claudia Bellocci è pronta ad inaugurare la nuova sede nella pariolissima Viale Parioli, nel cuore della Roma che da sempre ha solo la freccia a destra. È qui che si manovrerà con lo sguardo a Milano. Se non dovesse passare l’ipotesi Carroccio per il dopo Formigoni, la Bellocci promette di presentare un candidato/a per il Lazio, antagonista al Pdl. E a rimetterci sarebbe solo Forza Italia, meno radicata di An sul territorio e certamente più leggera.

Così si sussurrava lunedì in occasione della presentazione di un negozio di prodotti molisani, benedetto dal ministro dell’Agricoltura Zaia. Accanto alla Bellocci, l’outsider che aspetta la benedizione del Senatùr per far scendere il Barbarossa a Roma e dintorni. Più attrezzato della Bellocci, Guido Lombardi sta studiando la strategia d’uscita in caso di accordo sull’asse Roma-Milano: rinunciare a dar fastidio alla Regione (Affari ha pubblicato un sondaggio che vede in testa il Centrosinistra) e presentarsi in tutti i Comuni minori dove si voterà nell’election day di primavera 2010. Comuni come Cassino, 50 mila abitanti o Sora 30 mila. La prova del nove: l’amministrazione provinciale di Viterbo, regno democristiano, ora feudo forzista. Insomma o la Regione o i “piccoli” Comuni ma la Lega ci sarà in ticket con la Lombardia. Si aspetta solo che il Senatùr parli.


affaritaliani.it

Ecco il piano del Senatùr per sbarcare a Romaultima modifica: 2009-10-07T07:42:11+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento