New York/ Prete di giorno, drag queen di notte: ecco il prete dalla doppia vita

prete

Prete di giorno, drag queen di notte. E soprattutto omosessuale. La doppia vita di Anthony Capretta, sacerdote di professione, fa scandalo tra i cattolici e non cattolici. C’è chi parla di vizio, chi di secondo lavoro, chi si indigna e chi invece premia la voglia di seguire le passioni.

Oltre ad aver fatto coming out durante il suo sacerdozio, non contento il prete cattolico ha anche deciso di dedicare il proprio tempo libero ad una insolita passione: il travestitismo. Quando non indossa il suo abito talare, mister Capretta è un’affermata e paffuta drag queen: “figura religiosa e morale di giorno e Big Mama al limite tra i due generi di notte”.

Parlando della propria “doppia vita” in un’intervista a Univision ha fatto sapere come “non ci sia nulla di male nell’essere omosessuale, quello che è invece inaccettabile sono gli abusi sui minori”. “L’omosessualità è sempre esistita nella Chiesa” ammette Anthony “mi stupisco che la gente davanti al mio coming out si sia così tanto stupita: la verità è che dovrebbero aprire gli occhi e rendersi conto che la gente è gente e che le differenze esistono”. Riguardo alla sua passione ha fatto sapere di essere un uomo professionale “quando devo essere Big Mama” ha ammesso “lo sono. Ma quando sono tenuto ad essere professionale e serio per la mia messa, Big Mama la metto in un angolo”.

“Non sono innamorato al momento, non sto con nessuno, cerco” ha detto ridendo e si è detto contento del fatto che il suo brano musicale realizzato come Big Mama si trovi nella top 50 delle canzoni più suonate della dance (curiosate un po’ nella sua pagina myspace per sentire http://www.myspace.com/caprettamusic) : sono soddisfazioni, chissà cosa si prova ad avere un prete drag star di successo, chissà che parrocchiani fieri!


affaritaliani.it

New York/ Prete di giorno, drag queen di notte: ecco il prete dalla doppia vitaultima modifica: 2009-09-24T09:01:29+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento