Immigrati, Frattini: apprezzamento per primo passo Ue

Immigrati

Non si placano le polemiche sugli sbarchi di immigrati sulle coste italiane. L’ennesima tragedia del mare in cui avrebbero perso la vita 73 extracomunitari, diventa oggetto di un duro braccio di ferro tra Roma e Bruxelles. Dopo le parole di ieri dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, che ha denunciato l’assenza dell’Europa, a stretto giro arriva la replica di Bruxelles.

L’Ue, fa sapere uno dei portavoce della commissione europea, e la commissione europea stanno facendo molto nell’area dell’immigrazione. Ma ad allentare le tensioni ci pensa il presidente di turno dell’Unione Europea Carl Bildt e il titolare della Farnesina apprezza, affermando che questa posizione è “una prima ma importante svolta da parte dell’Unione Europea nell’ottica di una gestione condivisa di un problema comune europeo”. Così il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha commentato l’impegno assunto pubblicamente dal presidente di turno dell’Unione Europea, Carl Bildt, di procedere entro ottobre da parte del Consiglio dei ministri dell’Ue ad un esame della proposta della Commissione in materia di distribuzione tra i Paesi membri degli oneri e delle responsabilita’ relativi ai flussi di immigrati clandestini richiedenti assistenza politica.

A margine del Meeting di Rimini il capo della diplomazia italiana con un comunicato ha espresso “apprezzamento” per la decisione che va nella direzione “auspicata dall’Italia e da sempre sollecitata dal ministro”. Ma intanto la politica italiana entra in fibrillazione, registrando scontri aspri tra maggioranza e opposizione. “Assurdo attaccare l’Europa”. In un’intervista a la Stampa Piero Fassino si dice sorpreso della polemica tra il ministro degli esteri Franco Frattini e l’Ue. Rincara la dose la leader radicale Emma Bonino: “Ricordo a Frattini, che lo sa benissimo, che per quanto riguarda i flussi di immigrati dall’estero l’Europa non ha nessuna competenza”. Ma dalla maggioranza partono le repliche.

Se per il ministro per l’Attuazione del Programma, Gianfranco Rotondi “Sulla strage il governo si atterrà all’invito del presidente Napolitano di fare massima chiarezza”, secondo il capogruppo dei senatori Pdl Maurizio Gasparri: “E’ giusto approfondire cosa sia accaduto nelle acque del Mediterraneo, ma e’ chiaro che la tragedia degli eritrei non è avvenuta in acque italiane o sottoposte al nostro controllo”. Ma e’ il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Luca Zaia a precisare che “le leggi sull’immigrazione e sui respingimenti varate da un Parlamento italiano pienamente legittimato da un forte consenso sono un atto democratico”.

ERITREI INDAGATI –  Sono stati iscritti nel registro degli indagati, per il reato di immigrazione clandestina, i cinque eritrei soccorsi a largo di Lampedusa. I migranti hanno riferito che avrebbero perso la vita 73 extracomunitari durante la traversata.”Si tratta di un atto dovuto”, ha sottolineato il procuratore di Agrigento.I migranti avrebbero gia’ manifestato l’intenzione di chiedere l’asilo politico. Nel caso in cui i pm accertassero il diritto allo status di rifugiati, l’inchiesta sarebbe archiviata.


Immigrati, Frattini: apprezzamento per primo passo Ueultima modifica: 2009-08-25T08:23:18+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento