Estate/ Caldo fino a Ferragosto. Ma poi arriva l’autunno

ragazzemare12

Chi è in vacanza non deve preoccuparsi: sarà un Ferragosto con il sole. Ma a fine mese arriva l’autunno. È l’umidità l’avversario temibile con il quale fare i conti in questi giorni. Almeno fino a Ferragosto. Le temperature registrate sono infatti al di sotto dei valori registrati negli anni scorsi, quando in questo stesso periodo la colonnina di mercurio indicava i 34 gradi.

 Il disagio maggiore viene invece dalla concentrazione di umidità nell’aria che anche ieri è stata del 50 per cento nelle ore più calde. L’elevato tasso di umidità è causato dallo scirocco che rende più difficili queste giornate, soprattutto per quanti sono rimasti nella capitale. Il tempo non cambierà e la situazione attuale è destinata a permanere sulla fascia tirrenica e dunque anche da noi a meno che il vento da Nord, che in questo momento sta interessando la parte bassa della Penisola, possa girare e dare una “ripulita” al cielo che in questi giorni appare “sporcato” da molte nuvole. Addensamenti concentrati anche sul litorale per la temperatura del mare che fa aumentare l’evaporazione nell’atmosfera.

 

120 MILIONI DI VEICOLI IN VIAGGIO – Scatta il piano dell’Anas in vista dell’esodo estivo per il quale sono previsti 120 milioni di autoveicoli che, quest’anno, solo sulla rete autostradale a pedaggio, percorreranno complessivamente, tra fine luglio e inizio settembre, circa 8 miliardi di chilometri. Il piano, denominato: ”In vacanza è meglio prevenire che rimanere scottati. In viaggio, anche” è stato realizzato in collaborazione con l’Aci e la Polizia stradale, e prevede un uso massiccio dell’informazione per rendere il traffico più fluido. I giorni critici, ovvero quelli con la massima concentrazione di tarffico prevista e a più alto rischio di code, sono il l8 agosto in particolare, contrassegnato con il bollino nero, il 16 e 17 agosto e i restanti weekend del mese.

IL CONTROESODO – Per i rientri del contresodo, i giorni critici saranno invece il 31 luglio, i giorni dal 21 al 24 agosto, con il 22 agosto con possibile bollino nero e il 22 agosto e poi i giorni dal 28 al 31 agosto prossimo. Il piano presisposto dall’Anas, nello specifico, si declina su vari fronti. Per quanto riguarda la rete autostradale in concessione, che riguarda 5.726 chilometri, l’azienda ha disposto la rimozione di tutti i cantieri mobili nei giorni di bollino rosso e comunque nei fine settimana, dalle 12 del venerdi’ alla 12 del lunedi’ successivo.

I cantieri inamovibili, nel mese di agosto, saranno 42, di cui nessuno al alta criticità, 8 a media ciriticità e 34 a bassa criticità. Nei casi in cui la rimozione non sarà tecnicamente possibile, assicura l’Anas, verranno attuati tutti gli accorigimenti necesari a garantire la sicurezza e la fluidita’ della circolazione tra cui la continua presenza di almeno due scquadre di ausiliari del traffico.

Per quanto riguarda invece la rete stradale e autostradale a gestione diretta, estesa per 25.420 chilomtri, l’Anas ha predisposto la riduzione dei cantieri e ilo rafforzamento delle misure di segnalazione all’utenza e ralativa individuazione di percorsi alternativi; la sospensione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nei giorni da bollino rosso; particolare vigilanza sugli incendi; l’impiago complessivo di circa 1.200 unità per l’attività di sorveglianza e pronto intervento; l’utilizzo di circa 700 automezzi e il monitoraggio attivo 24 ore su 24 attraverso 20 sale operative compartimentali.

Sull’intera rete Anas saranno presenti complessivamente 70 cantieri inamovibili. I punti critici della rete durante l’esodo estivo saranno le direttrici Sud, in particolare l’A1 Milano-Napoli, l’A14 Bologna-Taranto e la A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria (in particolae il nodo Lagonegro); il nodo bolognese (A14 dall’allacciamento con A1 e Bologna San Lazzaro) e fiorentino (da Barberino a Firenze Sud) e il tratto dell’A14 compreso tra Bologna San Lazzaro e Ancona; la direttrice nord dell’A22 del Brennero.

 affaritaliani.it

Estate/ Caldo fino a Ferragosto. Ma poi arriva l’autunnoultima modifica: 2009-08-13T10:53:39+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento