Fiat/ Operai in rivolta a Termini Imerese

Fiat industria

Operai in rivolta a Termini Imerese. E’ iniziato stamattina lo sciopero nella fabbrica della Fiat e nelle aziende dell’indotto. I dipendenti stanno protestando contro l’ipotesi di riconversione dello stabilimento che secondo, quanto annunciato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, dal 2012 non assemblerà più auto. Fim Fiom e Uilm hanno annunciato che allo sciopero hanno aderito tutti gli operai.

I dipendenti del Lingotto hanno occupato i binari della stazione ferroviaria di Fiumetorto, fermando la circolazione ferroviaria. Blocchi anche sull’autostrada Palermo-Catania, all’altezza dell’area industriale di Termini Imerese, che stanno rallentando la circolazione.

In entrambe le corsie, verso Palermo e verso Catania, gruppi di operai distribuiscono volantini agli automobilisti, ai quali spiegano le ragioni della protesta. Le vetture, pur rallentate, vengono fatte transitare.

I lavoratori chiedono l’apertura di un tavolo di trattative. “Non stiamo solo rispondendo al piano della Fiat, ma vogliamo anche sollecitare il governo a schierarsi dalla nostra parte in difesa dei posti di lavoro” dice il respondabile della Fiom Roberto Mastrosimone “e la protesta andrà avanti finchè la decisione dell’azienda non cambierà”.

Fiat/ Operai in rivolta a Termini Imereseultima modifica: 2009-06-29T11:40:42+02:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento