Usa/ A 11 anni rischia l’ergastolo

 A soli 11 anni rischia di essere condannato all’ergastolo per duplice omicidio. Jordan Brown, un bambino accusato di aver ucciso la fidadanzata incinta del padre, sarà giudicato da un tribunale della Pennsylvania e i giudici hanno stabilito che non sarà processato come minorenne.

L’imputato è richiuso nel carcere minorile e i suoi legali hanno annunciato che faranno ricorso, chiedendo che sia giudicato dal tribunale dei minori.

Il bambino è accusato di aver uccisoKenzie Houk, 26 anni, mentre dormiva. La donna era al nono mese di gravidanza e aveva due figlie di sette e quattro anni che vivevano con lei e insieme al fidanzato Chris Brown e al presunto omicida, Jordan. Secondo i parenti sarebbe stata la gelosia nei confronti delle due bambine a scatenare la follia omicida di Jordan.


La vittima

L’OMICIDIO – Il piccolo ha sparato un colpo di pistola alla testa alla compagna incinta del padre mentre dormiva, prima di rimettere a posto l’arma nella sua stanza, prendere lo scuolabus e andare come se nulla fosse a lezione.  Jordan Brown è stato incriminato con l’accusa di omidicio e omicidio di un nascituro. A trovare la 26enne Kenzie Marie Houk, incinta all’ottavo mese, era stata la figlia di quattro anni, che è uscita di casa e ha detto ad alcuni operai che lavoravano nei dintorni che pensava che la madre fosse morta. “Questo è qualcosa che tu non avresti immaginato nel peggiore dei tuoi incubi – ha commentato, sconvolto, il procuratore distrettuale della contea di Lawrence, John Bongivengo – Tutta la situazione è terribile“.

Brown, tra l’altro, interrogato dalla polizia, aveva inizialmente tentato di sviare le indagini, sostenendo di aver visto un camion nero nei pressi della fattoria dove abitano.


Usa/ A 11 anni rischia l’ergastoloultima modifica: 2009-03-26T08:52:23+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento