Tendenze/ Anche la vacanza diventa green: dal Friuli alla Campania, tutte le novità dalla Bit di Milano

Non solo raccolta differenziata, limitazione degli sprechi energetici e utilizzo delle fonti alternative.
La sensibilità per l’ambiente cambia anche il modo di pensare le vacanze, sempre più spesso all’insegna della eco-sostenibilità. Secondo l’Omt (Organizzazione Mondiale del Turismo) la percentuale di consumatori che richiede pacchetti di viaggio sostenibili cresce con una media annua del 5%, mentre l’ecoturismo ricopre il 20% del mercato turistico mondiale. Risultato? Dalla Liguria alla Campania, dal Veneto all’Abruzzo, fino al Friuli Venezia Giulia, alla 29° edizione della Bit – fino al 22 febbraio a Milano – si moltiplicano le proposte per vivere le ferie nel rispetto della natura.
Ecco quelle più intriganti, selezionate per voi da Affaritaliani.

MAGGIO NEI PARCHI IN LIGURIA
“La Liguria è una regione tanto affascinante quanto fragile, ecco perché il turismo sostenibile è stata un’assoluta priorità del piano triennale 2008-2010”, spiega ad Affari Margherita Bozzano, assessore al Turismo della Liguria. “L’impegno ad educare il grande pubblico a comportamenti e stili di vita rispettosi dell’ambiente e del mare si concretizza quest’anno innanzitutto con Slow Fish, il Salone del pesce sostenibile, dal 17 al 20 aprile alla Fiera di Genova”, anticipa poi. “Quest’anno inoltre lanciamo l’iniziativa ‘Maggio nei parchi’, ovvero un itinerario nei nove parchi naturali regionali e nel parco nazionale delle Cinqueterre nel periodo di massima fioritura delle piante”. E non è tutto: ecco poi passeggiate enogastronomiche tra borghi antichi, vecchi mulini, frantoi ristrutturati e prodotti tipici della tradizione locale (come la “Mangialonga”, il 17 maggio a Ortonovo –SP. Per prenotazioni: tel. 0187.802562). Del resto “l’ambiente ancora intatto è ideale per praticare escursioni e passeggiate eco-sostenibili tra boschi e vallate nascoste: la Liguria vanta infatti 60 mila ettari di parchi e riserve”, chiosa la Bozzano.

 

 

 

COAST SIGHTSEEING NELLA BAIA DI NAPOLI
Un nuovo modo per conoscere la Campania? Il Coast Sightseeing, inedita imbarcazione eco-sostenibile con fondale trasparente, un’evoluzione marina del famoso bus turistico rosso a due piani. Dal primo maggio salperà da Napoli, con partenza dalla Darsena Acton, e andrà sotto costa alla scoperta della Gaiola, Nisida, Rione Terra di Pozzuoli, delle riserve marine del Parco dei campi Flegrei, Baia e Miseno.

NON SOLO GONDOLE A VENEZIA
“Vogliamo portare i turisti a Venezia su barche ecologiche”. È l’ambizioso progetto (ancora da realizzare) dell’assessore al Turismo della provincia di Venezia Danilo Lunardelli, impegnato da anni nel promuovere vacanze all’insegna del rispetto ambientale. Che intanto non sta certo con le mani in mano: “Stiamo per presentare una nuova guida per incrementare il turismo naturalistico nella provincia di Venezia tra percorsi a cavallo, in bicicletta e a piedi che leghino arte, gastronomia e cultura”.


Abruzzo

SLOW TRAVELLING SULLE STRADE DELLA TRANSUMANZA IN ABRUZZO
E scommette sull’ecoturismo anche la provincia di Chieti che lancia una serie di eventi ed itinerari da fare a piedi, in bicicletta, a cavallo e con qualsiasi altro mezzo ecologico per scoprire le strade della transumanza, gli itinerari con “gli antichi Dei”, e realizzare piacevoli  escursioni e arrampicate.  E in Abruzzo da tenere d’occhio è un pure un altro progetto ancora in fase di start up: “La vecchia ferrovia adriatica sarà trasformata in una pista ciclabile”, anticipa ad Affaritaliani Mauro Di Dalmazio, presidente dell’Upa (Unione delle Province Abruzzesi).


Friuli Venezia Giulia, alla riscoperta della Grande Guerra

FRIULI VENEZIA GIULIA, ALLA SCOPERTA DELLA STORIA IN TRINCEA
Il Friuli Venezia Giulia durante la Prima Guerra Mondiale non è stato solo una linea di confine, ma anche uno spartiacque tra la vittoria e la sconfitta italiana. E oggi tutto il territorio è un museo degli eventi bellici a cielo aperto: dalla Carnia all’Isontino, dalle valli del Natisone al Carso triestino. Non solo: oltre i numerosi siti storici, come il sacrario di Redipuglia, dove riposano i resti di 100 mila soldati caduti nel conflitto, o il Museo della Grande Guerra di Gorizia, ecco anche eventi e appuntamenti tematici, dalle rievocazioni storiche ai circuiti di scoperta dei siti di interesse. Uno su tutti? I “Percorsi di pace sui luoghi della Grande Guerra” tra trincee, camminamenti e tunnel che collegano il sacrario di Redipuglia con il Monte san Michele e con il Parco Tematico della Grande Guerra di Montefalcone.

QUANDO L’OSPITALITA’ SI FA BIO
Sono ben 53 le strutture italiane amiche dell’ambiente, tra hotel, agriturismi, b&b, wellness resorts, case vacanza e ostelli. Sparse lungo tutto lo Stivale, sono facili da trovare grazie a “EcoWorldHotel”, nuovo brand alberghiero green che ha fondato il primo portale di prenotazioni online di alberghi e b&b eco-sostenibili. Cosa significa? Semplice: le strutture hanno superato i 15 requisiti obbligatori (tra cui: nominare un responsabile dell’ambiente e della qualità; utilizzare lampadine a risparmio energetico e carta riciclata; effettuare una corretta manutenzione degli impianti e della struttura e differenziare i rifiuti). L’ultima novità? Il brand accoglierà da questa primavera anche strutture estere. Per maggiori info clicca qui

NON SOLO ITALIA
Dall’Italia all’Europa: Gozo (Malta) si prepara a diventare la prima isola eco-sostenibile d’Europa: “Il progetto dovrebbe concretizzarsi nel 2015”, racconta Simon Kamsky, direttore marketing di Malta Tourism Authority.

Tendenze/ Anche la vacanza diventa green: dal Friuli alla Campania, tutte le novità dalla Bit di Milanoultima modifica: 2009-02-22T20:54:00+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento