Salute/ Denti nuovi in un’ora con il computer

 

 

 

E’ forse uno dei pochi mercati ancora in salute: a fine 2007 il tasso di crescita registrato in Italia dall’implantologia era stato del 12%, per un giro d’affari di circa 292, 5 milioni di euro. Del resto, con una media di 2,4 impianti per paziente, siamo fra i primi Paesi al mondo per numero di impianti dentali posizionati. Anche per questo siamo attentissimi alle novità. Dell’ultima si è discusso al recente congresso internazionale di implantologia ed estetica dentale, organizzato in occasione della tappa italiana del Nobel Biocare World Tour.

NobelGuide: è questo il nome dell’ultima frontiera dell’odontoiatria digitale. E’ un programma integrato che, grazie al supporto delle tecniche computerizzate CAD-CAM, permette una completa “pianificazione e personalizzazione del trattamento”: assiste i professionisti dentali dall’ideazione all’inserimento dell’impianto, facilitandone notevolmente il lavoro e riducendo sia il numero delle visite sia i tempi di seduta per la persona.

Entrare nello studio dentistico senza denti e uscire dopo meno di un’ora con una dentatura perfetta? Oggi con NobelGuide è possibile. Il nuovo software, infatti, permette di progettare al computer tutto l’intervento chirurgico e sapere in anticipo, senza dover tagliare e aprire le gengive, dove posizionare gli impianti. In pratica, assiste il professionista in tutte le fasi della procedura, facilitandone notevolmente il lavoro e riducendo sia il numero delle visite sia i tempi.

Grazie a questo software è possibile riprodurre sullo schermo una versione virtuale dell’impianto ed eseguire virtualmente l’intervento implantologico. Il tutto in assoluta sicurezza: la mano del professionista viene condotta passo passo da una guida automatizzata progettata al computer a partire dalle immagini radiografiche del paziente, che indica in modo dettagliato come posizionare l’impianto. La riproduzione virtuale al computer dell’impianto e dell’intervento consente anche di creare protesi fisse ad hoc prima ancora di avere posizionato gli impianti.

In pratica, il paziente deve sottoporsi a una visita iniziale durante la quale vengono eseguite le radiografie e viene valutata la situazione. Quindi, pensa a tutto il computer. Alla seduta successiva, il dentista applica, senza dover tagliare né scollare le gengive, gli impianti, ai quali subito dopo aggancia le protesi create su misura.

I nuovi impianti sono costituiti da una piccola vite in titanio biocompatibile (compatibile cioè con i tessuti dell’organismo), che viene posizionata nell’osso della mascella e che va a sostituire la radice del dente mancante. Sulla vite va poi inserita e applicata la protesi fissa. Se mancano tutti i denti, viene realizzata un’intera protesi, da fissare all’osso mediante più impianti.

I vantaggi dunque sono enormi. Dopo due-tre sedute la persona può avere una protesi fissa “su misura” e ottimale dal punto di vista funzionale (può subito masticare) ed estetico. Il tutto, con poca invasività: non ci sono punti, poco dolore e minimo gonfiore. Non è necessario stare a casa dal lavoro e l’uso degli antidolorifici è ridotto al minimo.

Salute/ Denti nuovi in un’ora con il computerultima modifica: 2009-02-20T19:53:07+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento